FAQ Fundraiser

1. Come creare la tua pagina di raccolta fondi?

Aprire una pagina di raccolta fondi su Rete del Dono è semplice, sicuro e veloce. Compila questo form per creare i contenuti della tua pagina collegandoti alla campagna dell’Ente per cui ti vuoi attivare e finalizza il tutto registrandoti come Personal Fundraiser. Informazioni dettagliate sulla raccolta fondi online puoi trovarle qui.

2Quante iniziative di raccolta fondi un Personal Fundraiser può aprire?

Ogni Personal Fundraiser registrato può promuovere una o più iniziative di raccolta fondi.

3. Per quanto tempo può rimanere attiva la pagina relativa ad un’iniziativa di raccolta fondi ?

Per non più di 12 mesi. Superati i dodici mesi (o la data di scadenza indicata dal Personal Fundraiser) verrà disabilitato il pulsante di donazione, ma la pagina potrà rimanere online, a testimonianza dell’iniziativa conclusa.

4. Il Personal Fundraiser può raccogliere fondi per più di un Ente del terzo settore (Organizzazione Non Profit)?

Si, ogni Fundraiser può nel tempo aprire pagine di raccolta fondi a favore di Enti del Terzo Settore (ONP) differenti, e far così partire la propria raccolta fondi online.

5. Chi può registrarsi a Rete del Dono come Personal Fundraiser?

Chiunque può registrarsi a Rete del Dono come Personal Fundraiser, indipendentemente dall’età e dalla professione. Tuttavia la pubblicazione di fotografie, video, dati e contenuti che riguardino minori è consentita solo inviando a Rete del Dono liberatoria firmata dai genitori del minore, dai genitori affidatari o dal tutore.

6. La registrazione è obbligatoria?

Per pubblicare un'iniziativa di raccolta fondi su Rete del Dono è necessario compilare questo semplice form e finalizzare il tutto registrandosi gratuitamente come Personal Fundraiser.

7. Quali dati occorre fornire per registrarsi?

Per registrarsi come Personal Fundraiser al portale occorre fornire: nome, cognome, data di nascita, indirizzo, mail, sesso, telefono.

8. Una volta pubblicata, una pagina di raccolta fondi legata ad un’iniziativa di un Personal Fundraiser può essere modificata?

Ogni Personal Fundraiser registrato dispone di un’area privata protetta da login all’interno della quale può gestire le proprie pagine, aggiornando e personalizzando i contenuti.
E’ sconsigliata la modifica del titolo dell’iniziativa una volta pubblicata, questo al fine di non compromettere la ricerca della pagina da parte degli utenti che abbiano già ricevuto l’invito a donare.

9. Mi sono registrato come Personal Fundraiser: cosa devo scrivere nel testo della mia pagina?

Illustra le motivazioni che ti hanno spinto a fare questa iniziativa cercando di essere personale e coinvolgente. Il testo deve essere il più possibile dinamico, spiritoso e positivo.
Evita di inserire link ad altri siti che rischierebbero di distrarre il potenziale donatore dal percorso di donazione. Per ulteriori informazioni contattaci.

10. Solo testo o anche immagini e video?

Usare immagini e/o video accattivanti serve per dare vita alla tua storia. La parte visiva serve a coinvolgere le persone e farle entrare nella tua storia.

E' possibile mostrare un solo video sulla propria pagina che dovrà essere caricato e pubblicato precedentemente su YouTube.

Le immagini delle pagina di raccolta fondi si distinguono in:

- "Immagine di anteprima" che verrà mostrata ricercando il nome o il titolo dell'iniziativa. La dimensione per una visualizzazione ottimizzata è di 278x225 pixel.

- "Foto Gallery" che viene visualizzata sulla pagina di raccolta fondi. E' possibile caricare fino a 10 immagini con una dimensione ottimale di 1200x630 pixel che potrà comunque essere migliorata con la funzione di ritaglio presente nell'editor dell'area privata.

11. Le immagini devono essere ad alta definizione?

Assolutamente no. Le immagini sul web devono essere a bassa definizione, inferiori a 500 KB.

12. Obiettivo economico alto o basso?

Metti inizialmente un obiettivo economico non troppo alto per evitare di demotivare i primi potenziali donatori. Potrai sempre modificare l’obiettivo rendendolo più ambizioso in un secondo tempo.

13. Come possono i Personal Fundraiser promuovere le loro pagine/iniziative?

Il modo migliore per promuovere le iniziative di raccolta fondi all’interno della cerchia sociale del Personal Fundraiser è condividere la url della pagina di raccolta fondi su:

- whatsapp (gruppi, liste broadcast, messaggi personali) ad amici, parenti e persone strette.

- email ai colleghi di lavoro e alle persone con cui comunichi attraverso questo canale.

- social ai tuoi followers e conoscenti.

14. Quanti solleciti d’invito a donare devo inviare?

Repetita Iuvant! Non stancarti mai di chiedere. Ricordati di mandare almeno tre e-mail o whatsapp con l’invito a donare corredato dal link della tua pagina di raccolta fondi, personalizzato in base ai destinatari.

15. Cosa succede se si raggiunge l’obiettivo di raccolta fondi?

Se si raggiunge l’obiettivo di raccolta fondi le donazioni possono continuare, in tal caso è possibile modificare l’obiettivo alzandone l’importo, comunicando a tutti i tuoi sostenitori l’ottimo risultato e rilanciando la tua raccolta.

16. Si può prolungare la durata delle iniziative di raccolta fondi?

Si, fintantoché non superino i 12 mesi dalla sua pubblicazione.

17. Si possono inviare mail di ringraziamento ai donatori?

Ad ogni donatore, subito dopo la sua donazione, Rete del Dono invia una e-mail di ringraziamento con un link per generare in autonomia la ricevuta valida ai fini fiscali.

18. Si possono far risultare sul portale le donazioni che vengono raccolte in contanti?

Su Rete del Dono possono essere pubblicate solo le donazioni che corrispondono ad un’effettiva transazione effettuata attraverso il portale. Tuttavia se alcuni donatori aderiscono all’iniziativa di raccolta fondi consegnando denaro in contanti al Personal Fundraiser o all'Ente del Terzo Settore (Organizzazione Non Profit) e si vuole che questa cifra appaia nella lista delle donazioni, si consiglia di effettuare  la transazione corrispondente usando Carta di Credito, PayPal, Satispay oppure con bonifico bancario (per cifre sopra i 50 euro).

19. Cosa si deve fare per aprire una pagina di raccolta fondi collettiva? (come team o azienda)

È consigliabile scegliere questo tipo di account quando il promotore dell’iniziativa è un’azienda, un gruppo di persone, un’associazione o un gruppo sportivo che intende sostenere il progetto di una ONP.

In questo modo altri Personal Fundraiser (es. membri dello staff dell’azienda, membri della squadra o semplicemente amici) potranno aprire una loro pagina di raccolta fondi collegandola all’iniziativa del Team, contribuendo così con la loro raccolta all’obiettivo di raccolta del Team.

Per ulteriori informazioni contattaci.

20. Cosa deve fare il Personal Fundraiser per creare la propria iniziativa di raccolta fondi collegata a quella di un Team (azienda, gruppo sportivo ecc.)?

Occorre, dopo aver effettuato il login al proprio profilo, selezionare l’opzione “Vuoi fare di più, raccogli fondi anche tu” presente sulla pagina dell’iniziativa Team a cui si vuole partecipare.

21. Cosa deve fare il Personal Fundraiser se la causa che vuole sostenere non è presente sul portale?

Se il progetto o l'Ente del Terzo Settore (Organizzazione Non Profit) che si vuole sostenere non è presente sul portale contattaci subito. Sarà nostra premura metterci subito in contatto con l'Ente.

22. Chi dona riceve una ricevuta fiscalmente valida?

Rete del Dono invia una mail di conferma contenente un link per generare in autonomia una ricevuta fiscale su carta intestata. Ciascuna ricevuta non potrà essere nuovamente emessa qualora questa venisse compilata con dati del donatore errati. Scopri di più.

23. Dono per conto di un amico che non ha carta di credito. Chi può utilizzare la ricevuta ai fini di detrazione fiscale?

La ricevuta può essere utilizzata ai fini di detrazione fiscale solo ed esclusivamente dall’intestatario della carta di credito usata. Pertanto chi potrà usufruire dei benefici fiscali è il solo intestatario della carta.

Loading…
X

ATTENZIONE