FAQ Fundraiser

 

1.     La registrazione è obbligatoria?

Per pubblicare un'iniziativa di raccolta fondi (detta anche "colletta online") su Rete del Dono è necessario effettuare la registrazione al portale. La procedura di registrazione è semplice e veloce ed è disponibile a questo indirizzo: www.retedeldono.it/it/user/register

 

2.     Quali dati occorre fornire per registrarsi?

Per registrarsi come Personal Fundraiser al portale occorre fornire: nome, cognome, data di nascita, indirizzo, mail, sesso. L'inserimento di un numero di telefono è facoltativo ma consigliabile per consentire allo Staff di Rete del Dono di fornirvi un servizio tempestivo ed efficace.

 

3.     Chi può registrarsi a Rete del Dono come Personal Fundraiser?

Chiunque, privato o organizzazione, può registrarsi a Rete del Dono come Personal Fundraiser, indipendentemente dall’età e dalla professione. Tuttavia la pubblicazione di fotografie, video, dati e contenuti in che riguardino minori è consentita solo inviando a Rete del Dono liberatoria firmata dai genitori del minore, dai genitori affidatari o dal tutore.

 

4.     Quante iniziative di raccolta fondi un Personal Fundraiser puo’ aprire?

Ogni Personal Fundraiser registrato può promuovere una o più iniziative di raccolta fondi.

 

5.     Il Personal Fundraiser può raccogliere fondi per più di un’organizzazione non profit (ONP)?

Si, ogni Fundraiser può nel tempo aprire pagine di raccolta fondi a favore di ONP differenti, e far così partire la propria colletta online.

 

6.     Per quanto tempo può rimanere attiva la pagina relativa ad un’iniziativa di raccolta fondi ?

Per non più di 12 mesi. Superati i dodici mesi (o la data di scadenza indicata dal Personal Fundraiser) verrà disabilitato il pulsante di donazione, ma la pagina potrà rimanere online, a testimonianza dell’iniziativa conclusa.

 

7.     Una volta pubblicata, una pagina di raccolta fondi legata ad un’iniziativa di un Personal Fundraiser può essere modificata?

Ogni Personal Fundraiser registrato dispone di un’area privata protetta da login all’interno della quale può gestire le proprie pagine, pubblicando e modificandone i contenuti.
E’ sconsigliata la modifica del titolo dell’iniziativa una volta pubblicata, questo al fine di non compromettere la ricerca della pagina da parte degli utenti che abbiano già ricevuto l’invito a donare.

 

8.     Mi sono registrato come Personal Fundraiser: cosa devo scrivere nel testo della mia pagina?

Illustra le motivazioni che ti hanno spinto a fare questa iniziativa cercando di essere personale e coinvolgente. Il testo deve essere il più possibile dinamico, spiritoso e positivo.
Evita di inserire link ad altri siti che rischierebbero di distrarre il potenziale donatore dal percorso di donazione.
Per ulteriori informazioni puoi consultare il nostro Tutorial. Per ottenere invece assistenza o altri consigli utili a migliorare la raccolta fondi scrivi a info@retedeldono.it

 

9.     Solo testo o anche immagini e video?

Usare immagini e/o video accattivanti serve per dare vita alla tua storia. La parte visiva serve a coinvolgere le persone e farle entrare nella tua storia.

 

10.   Le immagini devono essere ad alta definizione?

Assolutamente no. Le immagini sul web devono essere a bassa definizione, inferiori a 500 KB.

 

11.   Obiettivo economico alto o basso?

Metti inizialmente un obiettivo economico non troppo alto per evitare di demotivare i primi potenziali donatori. Potrai sempre modificare l’obiettivo rendendolo più ambizioso in un secondo tempo.

 

12.   Come possono i Personal Fundraiser promuovere le loro pagine/iniziative?

Il modo migliore per promuovere le iniziative di raccolta fondi all’interno della cerchia sociale del Personal Fundraiser è trasmettere ai propri amici messaggi e-mail contenenti il link alla pagina. Inoltre è possibile condividere le pagine su Facebook e su Twitter. Rete del Dono mette anche a disposizione dei Personal Fundraiser un apposito Widget.

 

13.   Widget: Che cos’è, perché serve e come funziona

Widget è una piccola applicazione che puoi installare nel tuo sito web o blog. In questo modo potrai facilmente promuovere la tua campagna di raccolta fondi su Rete del Dono. Il widget di Rete del Dono contiene le seguenti informazioni: nome dell’iniziativa, foto,  obiettivo economico, raccolto (aggiornato in tempo reale), pulsante donazione (che consentirà a qualsiasi utente di donare) e, a scelta, nome del Personal Fundraiser o della Organizzazione beneficiaria. Per installarlo bastano due semplici stop:

1) All’interno della vostra pagina iniziativa, cliccare su widget e prelevare il codice dalla pagina dell'iniziativa.

2) Incollare il codice HTML sul sito web desiderato.

 

14.   Quanti solleciti d’invito a donare devo inviare?

Repetita Iuvant! Non stancarti mai di chiedere. Ricordati di mandare almeno tre e-mail d’invito a donare, una appena lanci la campagna, una in prossimità del tuo evento, un'altra a evento concluso (ricorda che il 20% delle donazioni si raccolgono a evento compiuto!).

 

15.   Meglio mandare una mail o mettere post su Facebook?

La mail è lo strumento più efficace di raccolta fondi perché è diretto. Chi riceve la mail si sente chiamato in causa in prima persona quindi è più stimolato a donare. Mettere post su Facebook serve senz’altro, così come mandare un Tweet con link alla tua pagina, come supporto di comunicazione alla tua campagna d raccolta fondi (puoi usare le funzioni di Condivisione disponibili nella tua pagina su Rete del Dono).

 

16.   Cosa succede se si raggiunge l’obiettivo di raccolta fondi?

Se si raggiunge l’obiettivo di raccolta fondi le donazioni possono continuare, in tal caso è possibile modificare l’obiettivo alzandone l’importo.

 

17.   Si può prolungare la durata delle iniziative di raccolta fondi?

Si, fintantoché non superino i 12 mesi dalla sua pubblicazione.

 

18.   Si possono inviare mail di ringraziamento ai donatori?

Ad ogni donatore, subito dopo la sua donazione, Rete del Dono invia una e-mail di ringraziamento standard, a nome del Fundraiser.

 

19.   Si possono far risultare sul portale le donazioni che vengono raccolte in contanti?

Su Rete del Dono possono essere pubblicate solo le donazioni che corrispondono ad un’effettiva transazione effettuata attraverso il portale. Tuttavia se alcuni donatori aderiscono all’iniziativa di raccolta fondi consegnando denaro in contanti al Personal Fundraiser o alla ONP e si vuole che questa cifra appaia nella lista delle donazioni, si consiglia di effettuare  la transazione corrispondente usando una carta di credito o un conto PayPal, oppure con bonifico bancario (per cifre sopra i 200 euro).

 

20.   Cosa si deve fare per aprire una pagina di raccolta fondi collettiva? (come team o azienda)

Occorre contattare lo staff di Rete del Dono inviando una mail a staff@retedeldono.it . È consigliabile scegliere questo tipo di account quando il promotore dell’iniziativa è un’azienda, un gruppo di persone, un’associazione o un gruppo sportivo che intende sostenere il progetto di una ONP.

In questo modo altri Personal Fundraiser (es. membri dello staff dell’azienda, membri della squadra o semplicemente amici) potranno aprire una loro pagina di raccolta fondi collegandola all’iniziativa del Team, contribuendo così con la loro raccolta all’obiettivo di raccolta del Team.

L'attivazione di un'iniziativa di tipo Team deve essere autorizzata dallo Staff di Rete del Dono.

 

21.   Cosa deve fare il Personal Fundraiser per creare la propria iniziativa di raccolta fondi collegata a quella di un Team (azienda, gruppo sportivo ecc.)?

Occorre, dopo aver effettuato il login al proprio profilo, selezionare l’opzione “Crea la tua iniziativa di raccolta fondi” presente sulla pagina dell’iniziativa Team a cui si vuole partecipare.

Per assistenza contattare staff@retedeldono.it

 

22.   Chi dona riceve una ricevuta fiscalmente valida?

Ogni donatore – a transazione compiuta – riceve immediatamente da PayPal un’-mail di conferma dell’avvenuta transazione. Tale ricevuta contiene il nome della ONP beneficiaria, l’ammontare donato e il nome di chi ha effettuato la transazione. Tale ricevuta è fiscalmente valida per giustificare la detraibilità della donazione. Si ricorda inoltre che per ottenere i vantaggi fiscali è sufficiente conservare l’estratto conto della propria carta di credito o la ricevuta del bonifico.

 

23.   Dono per conto di un amico che non ha carta di credito. Chi può utilizzare la ricevuta ai fini di detrazione fiscale?

La ricevuta può essere utilizzata ai fini di detrazione fiscale solo ed esclusivamente dall’intestatario della carta di credito usata. Pertanto chi potrà usufruire dei benefici fiscali è il solo intestatario della carta.

 

24.   Cosa deve fare il Personal Fundraiser se la causa che vuole sostenere non è presente sul portale?

Se la causa (ONP) che si vuole sostenere non è presente sul portale potete contattare lo staff di Rete del Dono (staff@retedeldono.it) il quale contatterà tempestivamente la ONP per invitarla a registrarsi sul portale.