Case Study

Pfizer Italia

Pfizer Italia, azienda farmaceutica leader nel settore, atterra su Rete del Dono per la prima volta nel 2015 in occasione della Maratona di Roma: il running team interno corre per la non profit Roma Altruista, con 12 maratoneti che si attivano come personal fundraiser, raccogliendo sulle loro pagine 188 donazioni per 5.845 euro complessivi.

In occasione di Milano Marathon 2016 decidono di sostenere una sola buona causa e di alzare l’asticella. La non profit prescelta è Dynamo Camp, il primo Camp di Terapia Ricreativa in Italia che accoglie per periodi di vacanza bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni affetti da patologie gravi e croniche, con le loro famiglie. Pfizer si da’ inizialmente un obiettivo di 10 mila euro, apre 22 pagine di personal fundraising (singole o di gruppo), supera l’obiettivo e rilancia a 20 mila euro. Risultato? 523 donazioni e 22.366 euro raccolti.

Sui due eventi, Pfizer Italia ha aperto 34 pagine di raccolta fondi e raccolto con la sola forza, entusiasmo e generosità dei loro fundraiser e del loro network ben 711 donazioni per un totale di 28.211 euro.

Pfizer è la perfetta testimonianza di come la partecipazione alla Maratona si riveli una ricetta vincente di team building e Corporate Social Responsibility (CSR). L’evento sportivo diventa il pretesto per un’azione di CSR mirata alla realizzazione di un progetto di solidarietà. A fronte di un minimo investimento, si possono coinvolgere i dipendenti rendendoli i veri protagonisti. Non solo, partecipare alla sfida - sportiva e solidale insieme - crea un forte spirito di gruppo e orgoglio di appartenenza che stimola una sana competizione e ha ricadute estremamente positive sul team building e clima aziendale. 

Lo spiega bene Roberto Tocci, responsabile HR Pfizer e runner in staffetta alla Milano Marathon: “La partecipazione alla Maratona, inizialmente un’attività esclusivamente sportiva e di pertinenza del running team, è rientrata a tutti gli effetti nella strategia di CSR aziendale. Anche l’avessimo studiata a tavolino, non avremmo potuto pensare a un’operazione più efficace di team building e CSR!”

 

Per saperne di più

Torna all'elenco
Loading…