Un’iniziativa di
Ciro Costa e Giovanni Trabalza
Che bello correre per gli altri!
Che bello correre per gli altri!

È bello correre.
Il vento si insinua tra i capelli (sempre di meno) e fa volar via i pensieri (sempre di più).
Qualsiasi sia il percorso, prima o poi si torna al punto di partenza, per ritrovare un mondo uguale a prima ma per ritrovarsi con l’energia per affrontarlo meglio.
Ancor più bello è correre insieme.
Condividere insieme l’esperienza di una maratona dal primo all’ultimo chilometro, contagiarsi l’entusiasmo dei primi chilometri, superare assieme le difficoltà, ricordare e raccontarsi le emozioni per una vita intera...
Bellissimo è far correre gli altri.
Centinaia di piedi scalpitanti che all’improvviso scappano. Ce li ritroviamo più tardi in compagnia dei volti a cui appartengono, stanchi e sorridenti in una proporzione tanto perfetta, che un osservatore disattento potrebbe pensare ad uno sport per masochisti.
Ma c’è una cosa che supera tutto: correre per chi non può!
Ci sono persone, i malati di Alzheimer, che si muovono senza una meta e, purtroppo senza ricordare la strada de

È bello correre.
Il vento si insinua tra i capelli (sempre di meno) e fa volar via i pensieri (sempre di più).
Qualsiasi sia il percorso, prima o poi si torna al punto di partenza, per ritrovare un mondo uguale a prima ma per ritrovarsi con l’energia per affrontarlo meglio.
Ancor più bello è correre insieme.
Condividere insieme l’esperienza di una maratona dal primo all’ultimo chilometro, contagiarsi l’entusiasmo dei primi chilometri, superare assieme le difficoltà, ricordare e raccontarsi le emozioni per una vita intera...
Bellissimo è far correre gli altri.
Centinaia di piedi scalpitanti che all’improvviso scappano. Ce li ritroviamo più tardi in compagnia dei volti a cui appartengono, stanchi e sorridenti in una proporzione tanto perfetta, che un osservatore disattento potrebbe pensare ad uno sport per masochisti.
Ma c’è una cosa che supera tutto: correre per chi non può!
Ci sono persone, i malati di Alzheimer, che si muovono senza una meta e, purtroppo senza ricordare la strada del ritorno.
È per dare una mano a queste persone che abbiamo accettato assieme a tutti i volontari di Trail Romagna di collaborare alla realizzazione della prima Maratona Alzheimer (Mercato Saraceno-Cesenatico, 23 settembre).
La solidarietà non ha confini, ma senza correre troppo lontano abbiamo scoperto che qui, nella nostra Romagna, c’è una piccola e insieme grande associazione, Amici di Casa Insieme, che da tempo coltiva la speranza di poter denominare la malattia senza esserne sopraffatti, di assistere e accogliere le persone malate aiutandole nelle loro potenzialità espressive.
Noi quel giorno saremo impegnati nell’organizzazione dell’evento ma per correre per loro abbiamo fatto una donazione al progetto Laboratori Benessere, proposto da Amici di Casa Insieme e chiediamo a tutti gli amici di partecipare a questa grande sfida contribuendo alla sua buona riuscita anche con un piccola somma, come 10 euro.
Per rendere la Maratona esplicitamente solidale abbiamo aderito alla Rete del Dono, quindi disponiamo di una piattaforma internet sicura che supporta il nostro progetto ed è in grado immediatamente di rilasciare la ricevuta ai donatori.
Contiamo sul vostro sostegno, la donazione potrete effettuarla seguendo i link sottostanti.

Grazie di cuore per ciò che farete col cuore.
Ciro e Giovanni

 

    € 31

    Verdiana Franco

    20 Settembre 2012

    "ci siamo"
    € 31

    Riccardo Pieri

    19 Settembre 2012

    € 20

    Marco Roselli

    4 Settembre 2012

    € 10

    Ruggero

    4 Settembre 2012

    "Bravissimi"
    € 20

    Lino e Anna

    1 Settembre 2012

    "Continuate così....."
Vuoi fare di più?
Anche tu puoi sostenere le campagne con iniziative personali di raccolta fondi.
Vuoi fare di più? Raccogli fondi anche tu

Raccolto

€ 252

DA 7 Donatori

Terminato

Loading…
X

ATTENZIONE