Un’iniziativa di
Irene Culcasi
La voce del Pato!
La voce del Pato!

Ciao, mi chiamo Irene e sono una studentessa di scienze della formazione primaria. Ti do del tu perché se sei finito su questo sito sei una delle poche persone che sanno ancora innamorarsi degli ideali pur restando concrete a terra e certe persone non si possono trattare con distanza. 

Vorrei chiederti cinque minuti del tuo tempo, non per me ma per le persone che vivono a El Pato, una comunità indigena Quetchi del Guatemala. Queste persone ogni anno affittano le terre e vivono dei raccolti che riescono a coltivare. Quest’anno, a causa di una forte siccità, molte famiglie si sono ritrovate ad aver pagato la terra senza aver potuto coltivare nulla. Insieme ad AMKA, l’associazione di volontariato con cui partirò quest’estate, stiamo portando avanti un progetto per rompere definitivamente la dipendenza di queste famiglie dai proprietari terrieri e risolvere uno dei problemi più urgenti per queste comunità. Il progetto si chiama "In Guatemala con noi" e vedrà la realizzazione di orti vertic

Ciao, mi chiamo Irene e sono una studentessa di scienze della formazione primaria. Ti do del tu perché se sei finito su questo sito sei una delle poche persone che sanno ancora innamorarsi degli ideali pur restando concrete a terra e certe persone non si possono trattare con distanza. 

Vorrei chiederti cinque minuti del tuo tempo, non per me ma per le persone che vivono a El Pato, una comunità indigena Quetchi del Guatemala. Queste persone ogni anno affittano le terre e vivono dei raccolti che riescono a coltivare. Quest’anno, a causa di una forte siccità, molte famiglie si sono ritrovate ad aver pagato la terra senza aver potuto coltivare nulla. Insieme ad AMKA, l’associazione di volontariato con cui partirò quest’estate, stiamo portando avanti un progetto per rompere definitivamente la dipendenza di queste famiglie dai proprietari terrieri e risolvere uno dei problemi più urgenti per queste comunità. Il progetto si chiama "In Guatemala con noi" e vedrà la realizzazione di orti verticali con materiali riciclati. Questo permetterà non solo di diminuire i problemi legati allo smaltimento di rifiuti, dato che in Guatemala non esiste un ente che si occupa di questo, ma soprattutto darà la possibilità ad ogni famiglia di assicurarsi il minimo necessario per mangiare.

Naturalmente ti sto chiedendo un piccolo supporto economico, o se non puoi, solo di aiutarmi a dare visibilità a queste persone ed al loro progetto.Il sogno di cui mi sono innamorata io vedendo queste persone è potergli regalare quello che la vita inizialmente gli ha negato, le cose semplici che noi non sappiamo apprezzare più, e le cose difficili, che noi non sappiamo più lottare per prendercele.                                                                                                                         E ho un altro sogno, ma questa è più una convinzione: che queste cose facciano bene a tutti, anche a quelli col cuore spento. O perlomeno addormentato.

    € 15

    Irene Isopi

    26 Luglio 2016

    € 26

    Titti, Luigi e Susanna

    23 Luglio 2016

    € 31

    paolav

    20 Luglio 2016

    € 100

    Susanna

    20 Luglio 2016

    "Buon viaggio in Guatemala carissima Irene!"
    € 16

    Flavia Culcasi

    20 Luglio 2016

    "Donazione a Irene Culcasi"
Vuoi fare di più?
Anche tu puoi sostenere le campagne con iniziative personali di raccolta fondi.
Vuoi fare di più? Raccogli fondi anche tu

Raccolto

€ 302

DA 9 Donatori

Terminato

Loading…
X

ATTENZIONE