Francesca Lancini

Una casa per gli spaccapietre

Raccolto € 537

8


DOPO IL TERREMOTO, PERMETTIAMO A QUESTO PROGETTO DI PROSEGUIRE e ad APEIRON Onlus di intervenire in soccorso dei terremotati.

Gli spaccapietre stanno tutti bene, solo due casette su trenta, di quelle già realizzate sono andate distrutte. Il problema sono i villaggi vicini, molti sono stati rasi al suolo dal terremoto e quindi i sopravvissuti hanno chiesto proprio riparo alle casette degli spaccapietre.

La nostra raccolta è cominciata a dicembre per raccogliere i fondi necessari a costruire case dignitose e sicure per 36 famiglie di spaccapietre. 

Ho deciso di diventare personal fundraiser di Apeiron, perché queste persone hanno davvero bisogno di aiuto e perché Barbara è un esempio di umanità e rigore nel mondo variegato delle organizzazioni umanitarie.

Chi sono gli spaccapietre? 

Bambini, anziani, madri e padri, che lavoravano come schiavi moderni alla mercé di piogge intense, freddo, umidità e di "padroni" senza scrupoli.  Negli ultimi anni APEIRON Onlus ha fatto molto per loro, offrendo ad esempio un'istruzione ai bambini e trasformando i genitori in piccoli allevatori di maiali, affinché integrassero il loro misero reddito.

Io li incontrai per la prima volta nel giugno 2006, quando arrivai in Nepal per raccontare la fine della guerra civile. Come giornalista volevo approfondire le contraddizioni di questo Paese asiatico, che già dal primo giorno mi si mostrò bellissimo, ma ferito. Barbara Monachesi di APEIRON Onlus, che viveva lì da alcuni anni, propose a me e al fotografo che mi accompagnava, Lorenzo Dell'Uva, un viaggio oltre la valle di Kathmandu, la capitale. Lungo una strada tanto tortuosa, quanto spettacolare attraversammo le montagne dell'Himalaya. Dopo circa tre ore di auto arrivammo nel distretto di Dhading, in mezzo al quale scorre il fiume Agrakola e sulle cui sponde abitavano (e abitano tuttora), in piccole tende blu, i cosiddetti "spaccapietre". 

Ordina per:
  • € 122

    Vera, Rosetta, Bruna, Silvana - 2 Maggio 2015
  • € 51

    Annina - 30 Aprile 2015
  • € 16

    Luca Brentari - 29 Aprile 2015
  • € 21

    Titti - 28 Aprile 2015
  • € 153

    gigliola vaccari - 23 Gennaio 2015

    Per non dimenticare chi ha così poco o niente dalla vita

Pagine

Vuoi fare di più?

Loading…