Rita Giacobazzi

Creatività a Los Romeritos

Raccolto € 110

5


Da nove mesi mi trovo in Venezuela, a Mèrida, per compiere il mio servizio civile grazie a CISV in un'organizzazione che si chiama Catedra de la Paz y de los Derechos Humanos Monseñor Arnulfo Romero. L'obiettivo principale dell'organizzazione è la promozione e diffusione della cultura di pace e della difesa dei diritti umani, soprattutto in area educativa. Partendo dall'idea che la pace si costruisca a partire dal metro quadrato di ognuno, la Catedra de la Paz ha sviluppato progetti di formazione nelle scuole, nelle università, nei centri anziani, nei comuni della regione andina e di tutto il paese. L'associazione è attiva da 27 anni nel quartiere di Los Curos, un quartiere periferico di Mèrida, più povero e con meno servizi rispetto al resto della città.

Nel 2002 nasce il progetto Los Romeritos come un centro di creatività infantile che possa servire a far conoscere ai ragazzi dei settori più poveri di Los Curos (Negro Primero e Kossovo in particolare) stili di vita alternativi alla vita di strada fatta di droga, delinquenza e gravidanze precoci in cui normalmente si trovano. Il progetto si sviluppa tramite uno spazio quotidiano in cui i ragazzi possono ricevere aiuto nei compiti e vari laboratori e tramite la comunicazione continua con le famiglie. 

Questo progetto ha ricevuto per anni il sostegno economico dell'associazione italiana "Juntos sin Fronteras", ma come sappiamo la crisi è arrivata anche da noi e questo sostegno è venuto a mancare. Lo spazio de Los Romeritos è stato chiuso un paio di mesi in attesa di vedere come poter ricominciare, e in gennaio ha riaperto. Patricia Parra, la professoressa che da sempre segue il progetto lavorando singolarmente su ogni bambino e ragazzo, creando esercizi ad hoc per ognuno,ascoltando le loro necessità e appoggiando i loro talenti, ha deciso che non può proprio lasciar perdere e ha riaperto come volontaria, ma questa situazione non può durare per sempre: Patricia ha bisogno di uno stipendio, lo spazio ha bisogno di una ristrutturazione (andrebbe ridipinto, non ci sono vetri alle finestre e uno dei due bagni è da riparare) i bambini di materiale (quaderni, matite, colori, libri...), e sarebbe utile un'altra mano: i ragazzi sono 15 e ogni giorno se ne iscrivono di nuovi! Per ora sto aiutando io, e mi piace moltissimo, ma non mi resta molto tempo qui...

Il mio obiettivo per adesso è quello di raccogliere una cifra sufficiente per sostenere il progetto almeno fino all'estate, mentre da qui si continuano a cercare nuovi partner e sostenitori fissi. Il progetto è valido e i risultati del lavoro di Patricia, che già fa i compiti con i figli delle ragazze con cui faceva i compiti 10-12 anni fa, si vedono, nei bambini, nei loro genitori e nella comunità. Dateci una mano! 

Con 10 euro si comprano circa 20 quaderni o 10 scatole di matite colorate

Con 20 euro si comprano i materiali per ristrutturare

Con 50 euro si può pagare un mese di stipendio a Patricia permettendole di portare avanti più serenamente il progetto!

Ordina per:
  • € 31

    francesco c. - 12 Febbraio 2015
  • € 16

    Michele - 10 Febbraio 2015
  • € 31

    Ugo - 9 Febbraio 2015
  • € 16

    casyan - 9 Febbraio 2015
  • € 16

    Simone Ferrari - 9 Febbraio 2015

Vuoi fare di più?

Loading…