un’iniziativa di
Simone Gavino
42 Km per una buona causa
42 Km per una buona causa

Il prossimo 10 aprile correrò la mia terza maratona. Lo farò a Roma, la mia città. Parlando con molti di voi, la domanda che più frequentemente mi sento rivolgere è questa: “ma chi te lo fa fare?”.

A tutti rispondo spiegando due semplici ragioni. La prima è che non riesco a pensare alla mia vita senza lo sport, senza quella meravigliosa sensazione di stanchezza che ti da l’allenamento, senza il pensiero fisso di una nuova sfida con me stesso, senza il valore aggregante che la corsa, come ogni altra disciplina, ti può dare.

La seconda ragione, più grande, riguarda la sfera della “motivazione”. Cercherò di correre tutti i 42 km della maratona e per farlo mi sto allenando da molte settimane, ma tutto questo non è sufficiente. Il 10 aprile, per arrivare fino in fondo, dovrò essere spinto da grandi motivazioni e quelle personali possono non bastare.

Per questo da più di tre anni ho legato le mie corse a Sport Senza Frontiere, una onlus che si occupa dei diritti dei minori svantaggiati conse

Il prossimo 10 aprile correrò la mia terza maratona. Lo farò a Roma, la mia città. Parlando con molti di voi, la domanda che più frequentemente mi sento rivolgere è questa: “ma chi te lo fa fare?”.

A tutti rispondo spiegando due semplici ragioni. La prima è che non riesco a pensare alla mia vita senza lo sport, senza quella meravigliosa sensazione di stanchezza che ti da l’allenamento, senza il pensiero fisso di una nuova sfida con me stesso, senza il valore aggregante che la corsa, come ogni altra disciplina, ti può dare.

La seconda ragione, più grande, riguarda la sfera della “motivazione”. Cercherò di correre tutti i 42 km della maratona e per farlo mi sto allenando da molte settimane, ma tutto questo non è sufficiente. Il 10 aprile, per arrivare fino in fondo, dovrò essere spinto da grandi motivazioni e quelle personali possono non bastare.

Per questo da più di tre anni ho legato le mie corse a Sport Senza Frontiere, una onlus che si occupa dei diritti dei minori svantaggiati consentendo loro di praticare assiduamente lo sport. Nelson Mandela diceva che “lo sport può cambiare il mondo” e Sport Senza Frontiere lavora quotidianamente per cambiare il mondo di centinaia di bambini, assicurando loro opportunità, benessere e integrazione. Il 10 aprile correrò con la maglia di Sport Senza Frontiere e, te lo prometto, ce la metterò tutta per arrivare fino in fondo, ma per farlo ho bisogno anche di te.

Il mio obiettivo è raccogliere almeno 420 euro, 10 euro per ogni chilometro (leggi gli aggiornameti a fondo pagina!).

Se con il tuo aiuto ci riuscirò, significherà concretamente che per un intero anno un bambino della rete solidale di Sport Senza Frontiere potrà praticare gratuitamente una disciplina sportiva, migliorando la sua vita, allargando i suoi orizzonti e creando un’opportunità in più per il suo futuro.

Il 10 aprile io sarò sicuramente sulla linea di partenza ma al traguardo ci arrivo solo con il tuo aiuto!

Grazie per il tuo sostegno

Simone Gavino   

AGGIORNAMENTO 1 (1 febbraio)

Vista la grande partecipazione che state dimostrando (oltre 450 euro nei primi 4 giorni !!!) ho deciso di aumentare l'obiettivo che ora è di 840 €. Questo significa che, se raggiungerò il nuovo obiettivo, saranno 2 i bambini a poter fare sport per un intero anno!

Grazie!

AGGORNAMNTO 2 (19 Febbraio)

Per la seconda volta sono "costretto" a spotare in avanti il mio obietivo! 1200 euro non sono così irraggiungibli

    € 11

    Giacomo Tuffanelli

    22 Aprile 2016

    "Un piccolo contributo per una bellissima iniziativa! Grande Simone!"
    € 21

    Riccardo De Zan

    11 Aprile 2016

    € 16

    laura brunori

    9 Aprile 2016

    "Per correre con te"
    € 16

    Domenico

    7 Aprile 2016

    € 31

    Vania Cutuli

    7 Aprile 2016

Vuoi fare di più?
Anche tu puoi sostenere le campagne con iniziative personali di raccolta fondi.
Loading…
X

ATTENZIONE