Raffaele Gerbi

Con Thomas a Chattanooga

"Ho iniziato a fare triathlon nel 2008, dopo la morte di mio figlio Thomas a soli 3 anni e mezzo a causa di un neuroblastoma, un terribile tumore infantile. Mi sembrava che impegnare la testa e il corpo nella fatica sportiva fosse l'unico modo di sopportare il dolore".

Parteciperò  alla finale mondiale Ironman 70.3 che si terrà a Chattanooga, Tennessee, il prossimo 10 settembre

Ho deciso che approfitterò di questa esperienza per raccogliere fondi a favore dell'associazione UNA Onlus, che ho fondato con altri genitori passati attraverso l'esperienza della malattia di un figlio, e che si occupa di sostenere la ricerca e la cura dei tumori pediatrici; inviterò amici, colleghi, conoscenti e chiunque condivida la mia sfida a donare quello che possono per poi destinare tutto il ricavato a un importante progetto di ricerca immunologica contro il neuroblastoma coordinato dal dott. Roberto Luksch, dirigente medico del reparto di oncologia pediatrica dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. 

Ordina per:
  • € 31

    Marco Cavanna - 25 Settembre 2017
  • € 31

    Silvano Riboni - 18 Settembre 2017
  • € 102

    Antonio Salomone - 13 Settembre 2017

    É un piacere contribuire.

  • € 50

    Alyssa , Emanuele - 12 Settembre 2017

    Grande zio , siamo con te

  • € 21

    Gaetano Anna Beatrice Stefano - 12 Settembre 2017

Pagine

Vuoi fare di più?