Insieme per la ricerca Alzheimer

Raccolto € 8.057

Il tuo obiettivo € 10.000

125

Termina il 31 dicembre 2019

La malattia di Alzheimer è una patologia neurologica degenerativa che colpisce il cervello, conducendo progressivamente il malato a uno stato di totale dipendenza. Gli anziani che presentano varie forme di demenza sono 1,3 milioni, che rappresentano il 10% circa degli ultrasessantenni del nostro Paese.  In Italia sono oltre 800 mila i pazienti con la malattia, con circa 80 mila nuovi casi ogni anno.

La ricerca è l'unica via possibile e noi ce la stiamo mettendo tutta.

Aiutaci anche tu: scegli la tua gara e corri per noi come runner solidale, ti sosterremo con tutto il nostro entusiasmo!

---------------------

Alzheimer is a degenerative neurological disease that affects the brain, progressively leading the patient to a state of total dependence. The elderly who have various forms of dementia are 1.3 million, representing about 10% of those over 60 in Italy. In Italy there are over 800 thousand patients with the disease, with about 80 thousand new cases every year.

Research is the only possible way and we are doing it all.

Help us too: choose your race and run for us as a solidarity runner, we will support you with all our enthusiasm!

 

Progetto di ricerca sulla malattia di Alzheimer

Il progetto di ricerca messo a punto dalla Fondazione Iret, sostenuto con forza da Amici di Casa Insieme | Maratona Alzheimer e da tante Associazioni attive per le demenze dell’Emilia-Romagna, è iniziato nel 2017 e avrà una durata triennale.
Il progetto vede coinvolto un giovane ricercatore, Andrea Bighinati, e ha lo scopo di analizzare il decorso della malattia anche prima che compaiano i sintomi cognitivi, per indagare aspetti istopatologici ad oggi ancora poco esplorati, che potrebbero avere un ruolo causale nella progressione della malattia.

I risultati dello studio saranno utili per:

  1. conoscere le alterazioni cellulari e molecolari che compaiono nel cervello ben prima che i segni conclamati di malattia siano manifesti;
  2. esplorare la finestra temporale per eventuali interventi terapeutici, farmacologici e non;
  3. contrastare l’ingravescenza della malattia.

Lo studio è stato messo a punto dalla Fondazione IRET, con sede ad Ozzano Emilia.

La Fondazione IRET ONLUS è un ente di ricerca scientifica in campo biomedico, dedicata allo studio delle malattie degenerative del sistema nervoso centrale, quali sclerosi multipla, demenza di Alzheimer, demenze vascolari, atassie, malattia di Parkinson e dolore cronico.
La Fondazione lavora per migliorare la qualità della vita dei malati attraverso un’attività di ricerca d’avanguardia. Nelle malattie neurodegenerative le terapie disponibili sono sintomatiche e in pochi casi capaci di modificare la storia naturale di malattia.
La ricerca è quindi di primaria importanza: non può esservi prevenzione e cura senza conoscenza. La ricerca svolta ha lo scopo di individuare strategie innovative per contrastare il progredire di queste malattie, ripararne i danni, individuare le cause per prevenire la loro insorgenza.

Il progetto di ricerca ha preso vita e sta proseguendo grazie alle donazioni provenienti dalle Associazioni Alzheimer dell’Emilia-Romagna (Aima Reggio Emilia, Ama Ferrara, Alzheimer Ravenna, Asdam Mirandola, Caima Cesena, La Rete Magica Forlì, G.P. Vecchi Modena), dai runner solidali, da singole persone e da Amici di Casa Insieme | Maratona Alzheimer. Questo dimostra che tante piccole realtà associative, unite da un obiettivo comune, pur continuando ad occuparsi prioritariamente delle emergenze quotidiane che la demenza comporta, possono contribuire al progresso della Ricerca, condividendo le proprie forze e le proprie risorse.

------------------------

Research project on Alzheimer's disease

The research project developed by the Fondazione Iret, strongly supported by Amici di Casa Insieme | Alzheimer Marathon and many associations active for the dementia of Emilia-Romagna, began in 2017 and will last three years.
The project involves a young researcher, Andrea Bighinati, and aims to analyze the course of the disease even before cognitive symptoms appear, to investigate histopathological aspects still unexplored to date, which could have a causal role in the progression of the disease.

The results of the study will be useful for:

- to know the cellular and molecular alterations that appear in the brain well before the obvious signs of illness are manifest;
- explore the time window for possible therapeutic, pharmacological and other interventions;
- counteract the worsening of the disease.

The study was developed by the IRET Foundation, based in Ozzano Emilia.

The IRET Foundation is a scientific research body in the biomedical field, dedicated to the study of degenerative diseases of the central nervous system, such as multiple sclerosis, Alzheimer's dementia, vascular dementias, ataxias, Parkinson's disease and chronic pain.
The Foundation works to improve the quality of life of patients through avant-garde research. In neurodegenerative diseases the available therapies are symptomatic and in a few cases capable of modifying the natural history of the disease.
Research is therefore of primary importance: there can not be prevention and treatment without knowledge. The research carried out aims to identify innovative strategies to counter the progress of these diseases, repair the damage, identify the causes to prevent their onset.

The research project has come to life and is continuing thanks to donations from the Alzheimer Associations of Emilia-Romagna (Aima Reggio Emilia, Ama Ferrara, Alzheimer Ravenna, Asdam Mirandola, Caima Cesena, La Rete Magica Forlì, G.P. Vecchi Modena), solidarity runners, single people and Friends of Home Together | Alzheimer Marathon. This shows that many small associative realities, united by a common goal, while continuing to take priority care of the daily emergencies that dementia involves, can contribute to the progress of Research, sharing their own strengths and resources.

 

Amici di Casa Insieme Onlus

Dal 2001, l’Associazione Amici di Casa Insieme Onlus si adopera per dare risposte tangibili ai bisogni delle persone malate di Alzheimer residenti nel proprio domicilio, allo scopo di incidere sulla qualità della loro vita, senza dimenticarsi di chi le assiste e se ne prende cura, nella vita di tutti i giorni, siano essi familiari o assistenti. Dal 2013 Amici di Casa Insieme, inoltre, si impegna con determinazione anche sul fronte della prevenzione e dal 2017 
sul fronte della ricerca, per aggredire a più livelli una malattia devastante come la demenza.

--------------------------

Amici di Casa Insieme Onlus

Since 2001, the Associazione Amici di Casa Insieme Onlus has been working to give tangible answers to the needs of Alzheimer patients living in their own homes, in order to influence their quality of life, without forgetting who cares for and takes care of them. , in everyday life, whether they are family members or carers. Moreover, since 2013, Amici di Casa Insieme has also committed itself with determination on the prevention front and from 2017on the research front, to attack a devastating disease such as dementia at multiple levels.
 

 

Ordina per:
  • € 6

    anonimo - 13 Settembre 2019

    alzheimer maratona

  • € 31

    Leonardo - 20 Luglio 2019
  • € 21

    Paganin Lucia - 27 Maggio 2019

    Grazie Massimo!!!!!!!

  • € 21

    ANONIMO - 15 Aprile 2019

    Lo dedico a mia nonna e a tutte quelle persone che, a causa di questa malattia, non possono più esprimere i propri bisogni e le proprie emozioni. Io ricordo!

  • € 31

    Silvia Serratore - 3 Febbraio 2019

    In ricordo di una persona cara.

Ordina per:
  • 3
    donazioni
    € 27
    raccolti

    Corriamo insieme contro l'Alzheimer

    di Dario

    Era il 2014 quando, quasi per gioco, ci siamo iscritti alla Maratona Alzheimer. Io e Silvia, attratti dallo scopo benefico della corsa. Ma non eravamo soli. La nostra piccola Zoe dormiva dentro la pancia della mamma. Camminatori inesperti ci siamo lasciati travolgere da endorfine e chilometri. Da quella prima edizione, tutti e tre uniti, non abbiamo mai mancato l'appuntamento. Perché la Maratona...

  • 1
    donazioni
    € 16
    raccolti

    Vivere e far vivere sogni in movimento

    di Riccardo Marini Total Training

    L'idea di poter condividere con più persone possibili la mia passione che è diventata anche il mio lavoro è la mia mission. Mi faccio spesso questa domanda: "Come posso essere esempio di felicità e di energia per me e per gli altri ?" Cerco la risposta ogni giorno e il progetto Maratona Alzheimer ogni anno mi coinvolge sempre più e sapere di poter rappresentare ed essere messaggero di speranza...

  • 0
    donazioni
    € 0
    raccolti

    Insieme Possiamo Vincere!

    di Mauro Tomasi

    Sono Mauro Tomasi, sono nato ad Ala (TN) il 19 giugno 1968, nel ferragosto 2000 ho avuto un incidente in moto, questo mi ha causato una lesione completa del plesso brachiale sinistro e una paraplegia completa d11, sono paralizzato dalla cinta in giù e ho perso l’uso del braccio sinistro. Da allora sono in carrozzina. Il dopo incidente lo ho vissuto sempre ad Ala fino a maggio 2010, quando ho...

Un progetto di

Vuoi fare di più?

Loading…
X

ATTENZIONE