Bivacco al Forte di Monte Tudaio
Bivacco al Forte di Monte Tudaio

Il Club Alpino Italiano Sezione di Vigo di Cadore ha iniziato i lavori di ristrutturazione di una delle strutture del Forte di Monte Tudaio, con l'obiettivo di ricavarne un bivacco alpino sempre aperto e gratuito a tutti.

L'apertura di questo bivacco contribuirebbe a promuovere un sito di valore storico e paesaggistico straordinario: la vetta del monte Tudaio permette un panorama a 360°, che sovrasta le valli del Centro Cadore, di Auronzo e del Comelico, con bellissimi scorci sull'Antelao, le Tre Cime di Lavaredo e i principali gruppi montuosi della zona; i ruderi del Forte raccontano la vita di una vera e propria cittadella fortificata, costruita a 2000 m di altitudine dall'Esercito Italiano prima del primo conflitto mondiale.

Il progetto di ristrutturazione, approvato dalla soprintendenza ai beni culturali, prevede il rifacimento dei cordoli in cemento e della copertura come da struttura originale, il restauro dei muri originali in pietra, la posa dei serramenti, il rifacimento degli

Il Club Alpino Italiano Sezione di Vigo di Cadore ha iniziato i lavori di ristrutturazione di una delle strutture del Forte di Monte Tudaio, con l'obiettivo di ricavarne un bivacco alpino sempre aperto e gratuito a tutti.

L'apertura di questo bivacco contribuirebbe a promuovere un sito di valore storico e paesaggistico straordinario: la vetta del monte Tudaio permette un panorama a 360°, che sovrasta le valli del Centro Cadore, di Auronzo e del Comelico, con bellissimi scorci sull'Antelao, le Tre Cime di Lavaredo e i principali gruppi montuosi della zona; i ruderi del Forte raccontano la vita di una vera e propria cittadella fortificata, costruita a 2000 m di altitudine dall'Esercito Italiano prima del primo conflitto mondiale.

Il progetto di ristrutturazione, approvato dalla soprintendenza ai beni culturali, prevede il rifacimento dei cordoli in cemento e della copertura come da struttura originale, il restauro dei muri originali in pietra, la posa dei serramenti, il rifacimento degli interni e la sistemazione delle adiacenze.

La struttura, di proprietà del Comune di Vigo di Cadore, è stata data in comodato d'uso alla locale Sezione C.A.I., che ha iniziato i lavori con fondi propri e con i contributi dell'Unione Montana Centro Cadore e del Club Alpino Italiano centrale, con l'obiettivo di chiudere il cantiere entro l'autunno 2022, con l'aiuto di tutte le ulteriori donazioni che arriveranno da altri enti o privati cittadini. 

Rete del Dono - carte Rete del Dono - carte Rete del Dono - carte Rete del Dono - carte Rete del Dono - carte Rete del Dono - carte
Vuoi fare di più?
Anche tu puoi sostenere le campagne con iniziative personali di raccolta fondi.
€ 51 raccolti di € 2 000

Corriamo per il Bivacco

di Marco De Nicolò

il Club Alpino Italiano sezione di Vigo di Cadore sta ristrutturando una casermetta del Forte di Monte Tudaio per ricavarne un bivacco alpino aperto a tutti e far conoscere un sito storico e paesaggistico di straordinaria importanza nel cuore del Cadore. Corriamo sui sentieri di montagna per prom...

Leggi di più...
    € 31

    Samantha Pradelli

    6 Aprile 2022

    "Solo grazie!!"
    € 31

    Alex

    26 Marzo 2022

    € 102

    “Villeggiante”

    19 Febbraio 2022

    "Da 22 anni raggiungo Laggio(ne ho 24)per le vacanze,e il tudaio mi ha sempre affascinato.Son sicuro che il nuovo bivacco sarà il primo di tanti progetti di riqualifica.Avanti tutta"
    € 16

    Fabio

    15 Febbraio 2022

    "Ottima iniziativa per dare nuova vita ad edifici dal grande valore storico e ripensare a quello che siamo stati!"
    € 21

    Alessandro

    13 Febbraio 2022

    "Grazie per mantenere vivi i nostri amati monti…"

Raccolto

€ 4.136

Il tuo obiettivo € 10.000

Donatori

60
Termina in 96 giorni
Vuoi fare di più?
Raccogli fondi anche tu
Rete del dono Goals
Rete del dono Goals
Rete del dono Goals
Rete del dono Goals
Rete del dono Goals
Vuoi fare di più? Raccogli fondi anche tu

Raccolto

€ 4.136

DA 60 Donatori

Termina in

96

giorni

Loading…
X

ATTENZIONE