SALVIAMO IL CODACONS!

Raccolto € 2.121

Il tuo obiettivo € 50.000

86

Termina il 31 gennaio 2019

ABBIAMO SALVATO IL PANDA ORA SALVIAMO IL CODACONS

Unisciti alla raccolta fondi per salvare l’associazione dall’estinzione!

Partecipando alla raccolta fondi per salvare il Codacons, prenderai parte ad una battaglia che sarà di estrema utilità nella difesa dei diritti di tutti i cittadini e consumatori, per i quali l’Associazione  si batte ogni giorno. Dona anche tu almeno 1 euro, contribuendo alla raccolta fondi, e aggiungerai un tassello fondamentale per l’esistenza e la sopravvivenza del Codacons!

Dopo anni di difesa dei diritti da settembre Codacons dovrà chiudere le sue sedi e licenziare i dipendenti.

Se il Parlamento, come ha promesso il Gabinetto del Ministro Tria, non inserirà nella legge di bilancio un semplice emendamento che dica: gli atti gratuiti delle Onlus comprendono anche gli atti giudiziari per la difesa dei diritti sociali ex art art. 5, comma 1, lettera w del decreto legislativo 117 del 2017.

In data 26/07/2017 e 25/07/2018 il Codacons ha dovuto rottamare cartelle della Agenzia delle Entrate per euro 379.616,10 e ora non ha più risorse per tenere aperte le sedi.

Per questi motivi, il Codacons ha rivolto una lettera appello ai parlamentari italiani e al Ministro Tria, e ora chiama tutti a contribuire  alla raccolta fondi per salvare l’associazione.

ECCO SOLO ALCUNE DELLE BATTAGLIE FATTE DAL CODACONS
PER DIFENDERE  I PIU’ DEBOLI:

➢ azione giudiziaria per l’annullamento dell’atto che disponeva l’aumento delle tariffe degli asili nido di Roma;
➢ giudizi incardinati innanzi a vari Tribunali d’Italia per la tutela dei diritti di circa 2.200 docenti precari;
➢ azione giudiziaria per l’annullamento dell’atto con il quale venivano istituite nuove tariffe ZTL a Roma;
➢ azione giudiziaria per l’annullamento dell’atto con il quale si disponeva l’aumento tariffe relative all’erogazione di energia elettrica (TAR Lombardia 2016);
➢ azione giudiziaria per annullamento dell’atto con il quale veniva disposto l’aumento delle tariffe strisce blu a Roma;
➢ azioni giudiziarie proposte innanzi a diversi Tribunali per la tutela dei diritti di circa 1.000 medici specializzati;
➢ azione giudiziaria per l’annullamento del bando relativo all’organizzazione della manifestazione della “festa della befana” a Roma;
➢ giudizio proposto innanzi al TAR Lazio per il rispetto delle concessioni comunali di ristorazione situate in piazza Navona a Roma;
➢ apertura inchiesta della Procura della Repubblica in relazione al fenomeno “buche stradali” verificatosi a Roma a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ apertura inchiesta della Procura della Repubblica in relazione agli appalti aventi ad oggetto il rifacimento stradale di alcune tratte di competenza di Roma Capitale a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ azioni giudiziarie avverso cartelle di pagamento emesse da Dirigenti privi di idonea autorizzazione;
➢ class action pensioni dei pubblici dipendenti;
➢ azioni per il risarcimento dei danni inerenti l’incendio verificatosi presso l’Aeroporto di Fiumicino;
➢ azioni giudiziarie per la tutela dei diritti degli ammalati di epatite C;
➢ azione giudiziaria avente ad oggetto il problema “xylella”;
➢ sequestro da cinquecentomilaeuro relativo alla questione afferenti i traghetti “Goinsardinia”;
➢ azione giudiziaria per la tutela dei diritti in occasione di scioperi che hanno coinvolto il trasporto pubblico romano;
➢ costituzione di parte civile nel procedimento penale  “Norman Atlantic”;
➢ giudizi proposti in Corte d’Appello di Roma per la tutela dei diritti dei medici specializzati;
➢ giudizi proposti innanzi al TAR del Lazio in relazione alla circolare Alfano avente ad oggetto la questione “nozze gay”;
➢ giudizio proposto innanzi al TAR del Lazio avverso atti relativi alla sicurezza nelle scuole;
➢ azione per la tutela dei tifosi Feyenoord;
➢ avvio delle prime azioni collettive giudiziarie in Italia;
➢ prima class action vinta in Italia contro la Pubblica Amministrazione (classi pollaio);
➢ prima class action dichiarata ammissibile in Italia in primo e secondo grado proposta contro un’azienda privata (test fai da te influenza a);
➢ apertura indagine Antitrust su costi RC Auto a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ esposto/denuncia avente ad oggetto l’uso degli occhiali 3d nei cinema con parere del Consiglio Superiore di Sanità che impone limiti all’uso dei suddetti occhiali;
➢ rinvio a giudizio vertici dell’azienda “Chicco” per scalda-biberon difettoso a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ rinvio a giudizio di dipendente Equitalia Sud S.p.a. per emissione cartella “pazza” a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ apertura inchiesta della Procura di Sanremo su televoto festival a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ apertura indagine della Procura della Repubblica di Roma sul programma televisivo “l’isola dei famosi” a seguito di esposto/denuncia del Codacons;
➢ azione giudiziaria per annullamento dinanzi al TAR del Lazio degli atti aventi ad oggetto i rincari delle tariffe dei taxi a Roma;
➢ ricorso al TAR del Lazio conclusosi con condanna dei Ministeri dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero della Salute in relazione al fenomeno “acqua all'arsenico”;
➢ azione giudiziaria per l’annullamento dinanzi al TAR del Lazio di atti aventi ad oggetto rincari autostradali su A24 e A25;
➢ azione relativa alla diffusione dell’elenco segreto delle 12.000 scuole italiane con gravi criticità;
➢ avvio cause innanzi alle Commissioni Tributarie territorialmente competenti per il rimborso “iva rifiuti”;
➢ ricorso al TAR del Lazio proposto avverso gli atti che non prevedevano un limite massimo del jackpot del Superenalotto;
➢ azioni giudiziarie aventi ad oggetto il progetto "OK ABRUZZO" in favore delle aziende colpite dal terremoto;
➢ ricorsi aventi ad oggetto la questione dei voli di stato;
➢ azioni giudiziarie aventi ad oggetto il canone di depurazione dell’acqua;
➢ ricorsi vari in favore degli azionisti Alitalia;
➢ azioni in USA aventi ad oggetto la tutela dei malati di mesotelioma da amianto;
➢ azione collettiva in USA avente ad oggetto la tutela dei diritti delle persone coinvolte nel naufragio della Costa Concordia;
➢ azioni giudiziarie per il risarcimento del danno cagionato dalla pubblicazione dei redditi online;
➢ azioni giudiziarie aventi contro l’assenteismo nella Pubblica Amministrazione;
➢ ricorso al TAR del Lazio aventi ad oggetto errori nelle prove scritte degli esami di maturità;
➢ apertura indagine presso la Procura della Repubblica di Bari in relazione alla questione “caro-prezzi” dopo esposto/denuncia del Codacons;
➢ apertura indagine antitrust su costi SMS in seguito ad esposto/denuncia del Codacons;
➢ giudizi con condanna conclusiva delle compagnie di assicurazione per cartello anticoncorrenza;
➢ giudizio per l’annullamento del decreto Turco avente ad oggetto la previsione di raddoppio delle dosi massime di cannabis consentite per uso personale;
➢ azione giudiziaria per l’annullamento del nulla osta per la visione senza divieti del film cinematografico “Apocalypto”;
➢ azione giudiziaria per l’annullamento del concerto a Roma di Barbara Streisand;
➢ azioni giudiziarie con condanna finale delle Banche per l'anatocismo bancario (tassi usurari);
➢ azioni giudiziarie per i risarcimenti dei risparmiatori che avevano investito in titoli coinvolti nei crac (Cirio, Bond Argentina, Parmalat, ecc.);
➢ azione giudiziaria per l'abolizione delle "ganasce fiscali", ossia il fermo amministrativo delle autovetture;
➢ azione giudiziaria proposta innanzi al TAR del Lazio avente ad oggetto l’abolizione del cosiddetto "equalizzatore" (tassazione del Capital Gain);
➢ azione giudiziaria per la condanna delle reti televisive private alla trasmissione solo di notte delle televendite legate a cartomanzia e astrologia;
➢ azione giudiziaria conclusasi con la condanna delle società produttrici di bibite in lattina per il sistema di apertura non igienico "Stay On Tab";
➢ numerosi giudizi con richiesta di condanna al risarcimento del danno contro Trenitalia per i disagi procurati agli utenti;
➢ azione giudiziaria avente ad oggetto l'introduzione del divieto di fumo nei locali pubblici;
➢ giudizi proposti innanzi al Giudice di Pace territorialmente competenti per la declaratoria di illegittimità degli arrotondamenti al rialzo dei prezzi nella fase post-euro;
➢ azioni giudiziarie aventi ad oggetto la richiesta di risarcimento del danno contro le società che erogano energia elettrica per il Black Out del settembre 2003;
➢ azioni giudiziarie avverso i maxi-conguagli Enel;
➢ azioni giudiziarie avverso le spese di spedizione bolletta delle grandi aziende;
➢ azioni giudiziarie avventi ad oggetto l’annullamento del canone Telecom Italia S.p.A.;
➢ battaglie giudiziarie per la condanna delle società di telefonia per l’attivazione di servizi non richiesti dall'utente;
➢ giudizio avente ad oggetto il parziale annullamento del decreto ministeriale relativo al calendario della circolazione dei TIR sulla rete autostradale;
➢ battaglie giudiziarie aventi ad oggetto la tutela ambientale relativa alla questione ILVA – Taranto.

ECCO ALCUNE SENTENZE DELLE COMMISSIONI TRIBUTARIE

CHE HANNO DATO RAGIONE AL CODACONS

AFFERMANDO CHE NON DEVE PAGARE IL CONTRIBUTO UNIFICATO
NELLE CAUSE INDICATE NEL SEGUENTE ELENCO:

1. SENTENZA CTR RM N. 799/35/16 DEL 17/02/2016 – CODACONS /CDS
2. SENTENZA CTR RM N. 1092/14/17 DEL 8/3/2017 – CODACONS /TAR LAZIO
3. SENTENZA CTR RM N. 1094/14/17 DEL 8/3/2017 – CODACONS /TAR LAZIO
4. SENTENZA CTR N. 4352/01/15 DEL 22/07/2015 - CODACONS /TAR LAZIO
5. SENTENZA CTR N. 4739/16/2017 DEL 26/07/2017 – CODACONS/TAR LAZIO
6. SENTENZA CTR N. 6095/9/15 DEL 23/11/2015 – CODACONS/TAR LAZIO
7. SENTENZA CTP RM N. 339/30/15 DEL 14.01.2015 – CODACONS /CDS
8. SENTENZA CTP RM N. 1264/05/16 DEL 26.01.2016 – CODACONS/ TAR LAZIO
9. SENTENZA CTP RM N. 1351/49/17 DEL 24.01.2017 – CODACONS/TAR LAZIO
10. SENTENZA CTP RM N. 1695/52/16 DEL 29.01.2016 – CODACONS/EQUITALIA
11. SENTENZA CTP RM N. 2540/3/2017 DEL 01.02.2017 –CODACONS/TAR LAZIO
12. SENTENZA CTP RM N. 3215/27/17 DEL 09.02.2017 –CODACONS/TAR LAZIO
13. SENTENZA CTP RM N. 3217/27/17 DEL 09.02.2017 – CODACONS/TAR LAZIO
14. SENTENZA CTP RM N. 7420/3/17 DEL 23.03.2017 – CODACONS/M.E.F.
15. SENTENZA CTP RM N. 7428/3/17 DEL 23.03.2017 – CODACONS/M.E.F.
16. SENTENZA CTP RM N. 9785/30/17 DEL 19.04.2017 – CODACONS/ M.E.F.
17. SENTENZA CTP RM N. 10781/58/16 DEL 05.05.2016 – CODACONS/C.D.S.
18. SENTENZA CTP RM N. 16559/3/17 DEL 07.07.2017 – CODACONS/EQUITALIA
19. SENTENZA CTP RM N. 16561/3/17 DEL 07.07.2017 – CODACONS/TAR LAZIO
20. SENTENZA CTP RM 16565/3/17 DEL 07.07.2017 – CODACONS/TAR LAZIO
21. SENTENZA CTP RM 16568/3/17 DEL 07.07.2017 – CODACONS/EQUITALIA
22. SENTENZA CTP RM N. 16573/3/17 DEL 07.07.2017 – CODACONS/TAR LAZIO
23. SENTENZA CTP RM N. 16576/3/2017 DEL 07.07.2017 – CODACONS/TAR LAZIO
24. SENTENZA CTP RM N. 16635/16/16 DEL 07.07.2016 – CODACONS/TAR LAZIO
25. SENTENZA CTP RM N. 17641/30/14 DEL 04.09.2014 – CODACONS/EQUITALIA
26. SENTENZA CTP RM N. 18927/26/14 DEL 26.09.2014 –CODACONS/TAR LAZIO
27. SENTENZA CTP RM N. 19716/27/17 DEL 20.09.2017 – CODACONS/M.E.F.
28. SENTENZA CTP RM N. 19921/13/16 DEL 13.09.2016 – CODACONS/TAR LAZIO
29. SENTENZA CTP RM N. 25029/31/174 DEL 02.12.2014 – CODACONS/TAR LAZIO
30. SENTENZA CTP RM N.  25030/31/174 DEL 02.12.2014 – CODACONS/TAR LAZIO
31. SENTENZA CTP RM N. 25073/37/15 DEL 30.11.2015 – CODACONS/TAR LAZIO
32. SENTENZA CTP RM N. 25475/47/15 DEL 02.12.2015 – CODACONS/TAR LAZIO
33. SENTENZA CTP RM N. 25506/52/15 DEL 02.12.2015 – CODACONS/TAR LAZIO
34. SENTENZA CTP RM N. 25507/52/15 DEL 02.12.2015 – CODACONS/TAR LAZIO
35. SENTENZA CTP RM N. 25508/52/15 DEL 02.12.2015 – CODACONS/M.E.F.
36. SENTENZA CTP RM N. 25512/52/15 DEL 02.12.2015 – CODACONS/TAR LAZIO
37. SENTENZA CTP RM N. 25546/27/16 DEL 10.11.2016 – CODACONS/TAR LAZIO
38. SENTENZA CTP RM N. 25742/1/17 DEL 29.11.2017 – CODACONS/EQUITALIA
39. SENTENZA CTP RM N. 26576/38/16 DEL 23.11.2016 – CODACONS/TAR LAZIO
40. SENTENZA CTP RM N. 26589/38/16 DEL 23.11.2016 – CODACONS/TAR LAZIO
41. SENTENZA CTP RM N. 26734/39/15 DEL 16.12.2015 – CODACONS/ TAR LAZIO
42. SENTENZA CTP RM N. 26756/59/15 DEL 16.12.2015 -CODACONS/TAR LAZIO
43. SENTENZA CTP CAMPOBASSO N. 187/01/2016 DEL 18/03/2016 – CODACONS/TAR MOLISE
44. SENTENZA CTP PERUGIA 405/02/15 DEL 18/09/2015 - CODACONS/AE PERUGIA

*****

Ecco il ruolo di difesa dei deboli che la Corte di Cassazione ha attribuito al Codacons, con la Sentenza del 17 agosto 2011, n. 17351.

In data 12.07.2018 abbiamo incontrato il Capo dell’Ufficio Legislativo Finanze, Glauco Zaccardi che ha assicurato che su richiesta dei Parlamentari avrebbe messo in istruttoria il chiarimento necessario alla legge sulle Onlus. Abbiamo illustrato al Ministro Tria che tale chiarimento non ha nessun costo per l’erario.

I 5 stelle e molti altri presentarono nella precedente legislatura un analogo emendamento pubblicato nel bollettino delle Giunte e delle Commissioni Parlamentari n. 924 del mercoledì 6 dicembre 2017 – XII Legislatura – bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018 – 2020 e relativa nota di variazioni C. 4768 GOVERNO, approvato dal Senato, e C. 4768/I GOVERNO, approvato dal Senato (parere alla V Commissione)

ORA NON CI RESTA CHE FARE UN APPELLO

SALVATE IL CODACONS COME ABBIAMO SALVATO IL PANDA: COME IL CODACONS NON ESISTE ALCUN ALTRO SOGGETTO SOCIALE IN QUESTO PAESE!!!

Partecipando alla raccolta fondi per salvare il Codacons, prenderai parte ad una battaglia che sarà di estrema utilità nella difesa dei diritti di tutti i cittadini e consumatori, per i quali l’Associazione  si batte ogni giorno. Dona anche tu almeno 1 euro, contribuendo alla raccolta fondi, e aggiungerai un tassello fondamentale per l’esistenza e la sopravvivenza del Codacons!

Ordina per:
  • € 31

    Bettin Adriano - 17 Settembre 2018

    Siete grandi! Grazie e occhio ai vaccini.......

  • € 6

    Claudio Francesco DE MITRI - 16 Settembre 2018

    Grazie di tutto

  • € 51

    Nocente Roberto - 13 Settembre 2018

    Vincere le battaglie e già un successo,continuate cosi

  • € 16

    Fiorenza Macculi - 13 Settembre 2018

    Donazione

  • € 11

    Giuseppe Latella - 12 Settembre 2018

    Buona fortuna e chw dio vi benedica

Pagine

Un progetto di

Vuoi fare di più?

Loading…