Un mattone per la LILT

Raccolto € 110

2

Termina il 31 dicembre 2019

Progetto per l'ampliamento degli spazi ambulatoriali e di accoglienza

E' ormai una certezza, le nostre attività sono sempre più richieste e questo, se da un lato significa che c'è una sempre maggior domanda di qualità di vita, dall'altro che la LILT ha bisogno di ampliarsi! Il progetto “Un mattone per la LILT” nasce per raccogliere i fondi necessari alla ristrutturazione della sede di via Turati.

Insieme a te vogliamo rendere la LILT di Bologna sempre più accogliente e funzionale, incrementando le attività di diagnosi precoce e le iniziative di educazione sanitaria . Questo si traduce in un aumento degli ambulatori, delle sale e delle stanze riservate ai colloqui individuali, alle consulenze specifiche, ai corsi anti - fumo, ai percorsi di educazione alimentare e a tutte le altre attività svolte dalla LILT felsinea. Sarà una ristrutturazione a tutto tondo che renderà la nostra sede più attrezzata e le nostre azioni più efficaci. Tutti insieme continueremo, così, ad essere un solido punto di riferimento per chi vorrà tenere lontano il cancro dalla propria vita, per chi ha bisogno di assistenza e supporto, per i malati e per le fasce più fragili ed esposte alla malattia.

Per questo bellissimo e importante progetto servono fondi e investimenti. Prevediamo una spesa di 130mila euro per costruire i nuovi spazi e 100mila euro per le attrezzature e gli arredi.

Vuoi aiutarci?

Regalaci un mattone, lo trasformeremo in attività di prevenzione e diagnosi precoce per tutti!

Con 10 euro poseremo i primi mattoni

Con 30 ci aiuterai a costruire una fila intera

Con 50 alzerai un muro Con importi maggiori contribuirai agli arredi, impianti e attrezzature mediche

Il 25 Febbraio sono cominciati i lavori di ristrutturazione della sede di Via Turati; è stato un inizio ritardato perché abbiamo aspettato a lungo i permessi dell’ Asl e del Comune, ma ora il cantiere è pienamente operativo!
Pur con l’inevitabile disagio prodotto dai lavori (come l’impossibilità di accedere ora al parcheggio interno), la LILT non si è fermata e sono continuate le visite di diagnosi precoce e i corsi di disassuefazione dal fumo oltre ai colloqui individuali di counseling per sostenere il paziente oncologico nella fase post diagnosi.

Nel seminterrato, completamente modificato, verranno ricavate una sala riunioni/conferenze, l’archivio, la saletta “opificio” per i lavori manuali delle volontarie e il deposito merce.

La nuova sala conferenze oltre ai corsi anti fumo, guidati da un counselor professionale, per aiutare il fumatore che vuole smettere, ospiterà nuovi corsi e “giornate a tema” come per esempio corsi di educazione alimentare, per ricordare a tutti che la prevenzione comincia a tavola.

Verrà anche ricavato uno spazio più “intimo” e accogliente riservato ai colloqui individuali di supporto psicologico per i pazienti oncologici e i caregivers: è una necessità che ha sempre maggiore bisogno dell’associazionismo per trovare una risposta.

Al piano terra nei prossimi mesi verranno, invece, ampliati e riorganizzati gli spazi ambulatoriali per poter aumentare e potenziare i servizi. Le visite di diagnosi precoce che è possibile effettuare in sede* a cura di medici specialisti al momento sono: visita senologica con ecografia mammaria bilaterale, visita dermatologica, visita di prevenzione dei tumori del cavo orale, visita proctologica, ecografia addome completo ed ecografia pelvica oltre ad alcuni esami di laboratorio come il pap test e la ricerca di sangue occulto. Si tratta già di un importante servizio di prevenzione a cui ogni giorno accedono decine di persone (in un anno quasi 3000 i controlli effettuati!) che vogliamo potenziare con nuovi medici e ampliare inserendo anche un ambulatorio urologico.

 

Ordina per:
  • € 100

    LILIA LANDI - 23 Gennaio 2018
  • € 10

    Giorgia - 22 Dicembre 2017

    ...il primo mattone...

Un progetto di

Vuoi fare di più?

Loading…