Campagna Antitabagismo a scuola!

Raccolto € 0

Il tuo obiettivo € 5.000

0

Termina il 14 dicembre 2019

In base ai dati dello studio ESPAD, condotto tra gli studenti di 15-19 anni, il 61% degli studenti del Piemonte ha provato, almeno una volta nella vita, a fumare e il 23% ha fumato quotidianamente almeno una sigaretta nell’ultimo anno. 
Il fumare almeno una sigaretta al giorno, che ha riguardato il 24% della popolazione studentesca maschile ed il 22% di quella femminile aumenta con l’età, raggiungendo il 37% tra i 19enni e il 36% tra le 19enni. 

Nel 2013 in Piemonte ci sono stati 19.262 ricoveri ospedalieri attribuibili al fumo di tabacco tra gli adulti di età superiore a 34 anni: rappresentano il 4% di tutti i ricoveri effettuati in Piemonte in questa fascia di popolazione, il 6% se si considerano solo gli uomini. 

Visti i dati sopra elencati, riteniamo che sia necessaria un'azione immediata e decisa contro il fumo nelle scuole.
La finalità del programma è  realizzare, al’interno delle scuole, un cultura libera dal fumo e dalle dipendenze, in un ambiente didattico attento alla salute psicofisica delle persone inserite nel contesto, attraverso l'offerta di idonei strumenti informativi e formativi.

Il programma “Progetto Guadagnare Salute con LILT: Scuole libere dal Fumo” affronta il tema della Prevenzione dell’abitudine al fumo con azioni di contrasto alla dipendenza da nicotina nel contesto scolastico, luogo privilegiato di formazione, educazione e vita.

La finalità del programma è  realizzare, al’interno delle scuole, un cultura libera dal fumo e dalle dipendenze, in un ambiente didattico attento alla salute psicofisica delle persone inserite nel contesto, attraverso l'offerta di idonei strumenti informativi e formativi. 
Prerequisiti per l’attuazione del programma:
• costituzione di un gruppo di lavoro formato da: Rappresentante LILT Torino in qualità di formatore, Referente ai “progetti salute” dell’Istituto scolastico, due o più Docenti collaboratori, un membro del personale ATA, gruppo di almeno tre studenti, alcuni rappresentanti dei Genitori. 

Attività di approfondimento curriculare in classe     
AREA SCIENTIFICA
Acquisizione del concetto di dipendenza patologica come processo e non come stato: lavoro sui fattori protettivi e sui fattori di rischio individuali.
Capacità di trasmissione dei concetti acquisiti con la comunicazione verbale e non verbale.
Riproduzione del processo di dipendenza con modalità di comunicazione efficace rispetto al target a cui è destinato con lo scopo di imparare a definire e spiegare: le componenti fisiche della dipendenza da nicotina;  le componenti comportamentali-sociali della dipendenza da nicotina; i meccanismi neurobiologici principali con cui si manifesta la dipendenza da nicotina.
L’esplorazione dei vissuti individuali rispetto alla sigaretta come causa di dipendenza o espressione di trasgressione e libertà attraverso tecniche di role - playing e brainstorming.   
 
 AREA ESPRESSIVA
Con diversi linguaggi (fotografia, cinema, storia dell’arte, pubblicità) si analizzano le forme espressive che nel tempo hanno veicolato o ostacolato l’abitudine al fumo. 
AREA LINGUISTICA
Il percorso riguarda la programmazione e rielaborazione di interviste a fumatori, non fumatori e ex fumatori, e la realizzazione di un percorso letterario e linguistico specifico per l’argomento trattato.   
Diritto: Approfondimento e confronto delle normative in materia di tabacco, dalla storia ai giorno d’oggi.
Economia: Percorso di approfondimento e ricerca rispetto al mercato del tabacco.
Scienze Motorie:  Percorso di approfondimento che metta a confronto le prestazioni sportive e motorie tenendo in considerazione la differenza tra fumatori e non fumatori.
Lingue straniere: Lettura e traduzione di brani, articoli o ricerche in tema di tabagismo.
Coinvolgimento dei ragazzi : “Peer Education”
Reclutamento nelle classi terze/quarte di ragazzi  da inserire nel gruppo di  Peer educators;
Interventi gestiti dai peers: formazione rivolta al gruppo dei pari, 4/5 incontri di due ore, con la  presenza di almeno un insegnante membro del gruppo di lavoro.

Le principali tecniche utilizzate sono: 
BRAINSTORMING, FOCUS GROUP, ANALISI IMMAGINATIVA, FANTASIA GUIDATA, GIOCO DI RUOLO.  

Ordina per:

Un progetto di

Vuoi fare di più?

Loading…