Trasformare il dolore in musica
Trasformare il dolore in musica

“Ero stata appena operata, quindi non ero tanto vigile, però loro hanno iniziato a suonare e io ricordo… a parte di avere pianto… ho avuto proprio la sensazione di essermi come svuotata, proprio come se si fossero allentate tutte le tensioni che avevo e che forse neanche mi rendevo conto di avere… E penso che è come se questo mi avesse segnato, ha come dato l’orientamento verso la serenità… è come se mi fossi sgonfiata: non ero  più tumefatta… Sono loro molto grata.”

Giusi, alla fine, non ce l'ha fatta. Ma le note di un quartetto d'archi le hanno permesso di sperimentare la forza della musica, anche e soprattutto all'interno di una camera d'ospedale. Per tutte le Giusi che ancora lottano quotidianamente contro la malattia, un team di professionisti è impegnato a proporre la musicoterapia all'interno del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico.

Un progetto che desidera utilizzare le note non per far evadere i pazienti da una realtà dolorosa, ma per trasformare la sofferenza in qualc

“Ero stata appena operata, quindi non ero tanto vigile, però loro hanno iniziato a suonare e io ricordo… a parte di avere pianto… ho avuto proprio la sensazione di essermi come svuotata, proprio come se si fossero allentate tutte le tensioni che avevo e che forse neanche mi rendevo conto di avere… E penso che è come se questo mi avesse segnato, ha come dato l’orientamento verso la serenità… è come se mi fossi sgonfiata: non ero  più tumefatta… Sono loro molto grata.”

Giusi, alla fine, non ce l'ha fatta. Ma le note di un quartetto d'archi le hanno permesso di sperimentare la forza della musica, anche e soprattutto all'interno di una camera d'ospedale. Per tutte le Giusi che ancora lottano quotidianamente contro la malattia, un team di professionisti è impegnato a proporre la musicoterapia all'interno del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico.

Un progetto che desidera utilizzare le note non per far evadere i pazienti da una realtà dolorosa, ma per trasformare la sofferenza in qualcosa di più positivo, con la collaborazione del paziente stesso. Soprattutto in un periodo come questo, la musica può arrivare dove ai familiari non è permesso entrare, riducendo i livelli di ansia del malato.

Per questo, ogni giovedì alcuni musicoterapisti suonano all'interno dei reparti day hospital di oncologia, ematologia e radioterapia, per accompagnare i pazienti prima, durante e dopo le cure. Negli altri giorni della settimana inoltre si recano nelle stanze dei malati, mentre una volta al mese è un concertista professionista a raggiungere i pazienti: prima nella hall, poi nei reparti e infine ovunque venga richiesto un intervento individuale nelle stanze singole con degenza prolungata.

Il progetto ha già trasformato la sofferenza di tanti e vuole assolutamente continuare a farlo.

Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale il tuo aiuto: basta un piccolo contributo per sostenere la presenza di un musicoterapista per un anno.

Inoltre, se doni almeno 60 euro, ricompenseremo la tua generosità con un biglietto gratuito per un concerto nel tuo territorio.

Grazie di cuore da tutti i pazienti!

Vuoi fare di più?
Anche tu puoi sostenere le campagne con iniziative personali di raccolta fondi.
€ 0 raccolti di € 400

Trasformare il dolore in musica

di Marialuisa Bogarelli

Mi è stato chiesto, da una mia cara amica medico che lavora al Campus, di divulgare questa iniziativa, e lo faccio con tutto il cuore....

Leggi di più...
    € 31

    Emanuela Ronzini

    23 Dicembre 2020

    "Vi incoraggiamo. Buon Natale!"

    risposta di Policlinico Univ. Campus Bio-Medico

    Grazie di cuore, Emanuela. Ricambiamo gli auguri!

    € 50

    Marialuisa

    21 Dicembre 2020

    "❤️"

    risposta di Policlinico Univ. Campus Bio-Medico

    Grazie ❤️

    € 16

    Sara Coccia

    20 Dicembre 2020

    "Buon lavoro e grazie"

    risposta di Policlinico Univ. Campus Bio-Medico

    Grazie di cuore, Sara!

    € 16

    Sergio Coccia

    19 Dicembre 2020

    "Complimenti"

    risposta di Policlinico Univ. Campus Bio-Medico

    Grazie per il contributo, Sergio!

    € 51

    Francesco e Brenda

    18 Dicembre 2020

    "Grazie per il vostro prezioso impegno"

    risposta di Policlinico Univ. Campus Bio-Medico

    ... e grazie a voi per questo prezioso contributo!

Raccolto

€ 1.527

Donatori

22
Terminato
Vuoi fare di più? Raccogli fondi anche tu

Raccolto

€ 1.527

DA 22 Donatori

Terminato

Loading…
X

ATTENZIONE