The GROhW project

Raccolto € 3.201

53

Le malattie cardiovascolari rimangono la più importante causa di morte nei paesi occidentali. In particolare, le cardiopatie congenite, che colpiscono circa 1 su 1000 nuovi nati in Europa, sono le maggiori cause di malattia valvolare. Molte cardiopatie congenite e acquisite possono necessitare di sostituzione valvolare. Tuttavia, nessuna delle protesi valvolari attualmente in commercio  può essere considerato un sostituto valvolare ideale, in quanto manca della potenzialità di crescita, quindi non possono né crescere ne rigenerarsi col paziente. Inoltre, le cosiddette valvole “meccaniche” richiedono anticoagulazione, esponendo il paziente al rischio di emorragia o tromboembolismo, mentre le valvole “ biologiche”,  cioè costruite con materiale biologico come il pericardio bovino (heterograft) o di provenienza da donazione da cadavere (homograft), in genere vanno incontro a degenerazione tissutale calcifica che porta frequentemente ad un reintervento chirurgico, soprattutto nel bambino e nel giovane adulto.

Un sostituto valvolare ideale dovrebbe avere ha la potenzialità di crescere anche quando impiantato in pazienti pediatrici.  Attualmente, esistono tecniche di ingegneria tissutale in grado di “decellularizzare” una valvola cardiac estraendo cellule e DNA. Pertanto, potenzialmente tale valvola non può scatenare il rigetto d’organo. In termini più tecnici, queste valvole derivano da homografts (ovvero valvole cardiache prelevate da cadavere di donatore), che non sono criopreservate bensì fresche, e che vengono trattate chimicamente per sterilizzarle da virus e microorganismi potenzialmente patogeni, e successivamente vengono trattate chimicamente per eliminare il DNA e lasciare solamente l’impalcatura proteica della valvola, cioè il tessuto connettivo, la cosiddetta matrice valvolare.

Ad oggi sono utilizzati vari metodi che permettono di togliere il materiale genetico della valvola del soggetto donatore per renderla compatibile con i vari soggetti riceventi ma sono ancora molti gli aspetti da ottimizzare nel processo di pulizia della valvola dal materiale del donatore.

Questo progetto padovano è nato dalla collaborazione tra il Centro di Cardiochirurgia Pediatrica, il Centro di Patologia Cardiovascolare dell’Università di Padova e il Laboratorio di Cellule Staminali e Medicina Rigenerativa dell'Istituto di Ricerca Città della Speranza. In questo studio si è deciso di mettere a punto tecniche di decellularizzazione tissutale in modo da scoprire la migliore procedura chimica/biologica capace da un lato di mantenere la struttura valvolare il più possibile integra e dall'altro di “pulirla” dal materiale genetico del donatore, eliminando il problema del rigetto, soprattutto a lungo termine, delle valvole trapiantate. La messa a punto di tali valvole "pulite" ossia "decellularizzate" verrà effettuata  su campioni utilizzati solo per ricerca, allo scopo di ottenere valvole pronte per l’uso nei bambini cardiopatici.

 

Per info e contatti:

Email: [email protected]

Telefono: 347 5282363

Ordina per:
  • € 31

    Sandro Peressini - 16 Aprile 2016

    Seguitemi Facciamo un piccolo sforzo

  • € 110

    MARIANO CHEMELLO - 10 Marzo 2016

    DONAZIONE IN MEMORIA DELLA SIGNORA DE BIASIA NIVES. I SUOI COSCRITTI

  • € 31

    Sam006 - 23 Febbraio 2016

    In bocca al lupo per questo importante progetto e buon lavoro!

Ordina per:
  • 24
    donazioni
    € 2.074
    raccolti

    The GROhW project

    di Valerie e Riccardo

    Aiutare bambini malati dopo la perdita di nostro figlio… è il nostro più grande desiderio. Ma vorremmo chiedere anche il vostro aiuto. Siamo Riccardo e Valerie e la passione per la corsa è stata una delle “terapie” più belle per sopravvivere a questa grande perdita che ci ha segnato la vita per sempre. Grazie alla corsa e ad altri eventi, abbiamo voluto impegnarci a raccogliere fondi per i...

  • 14
    donazioni
    € 553
    raccolti

    Dona e corri con il cuore con me e Paul

    di Massimiliano Pomarè

    Ciao, sono Massimiliano. Quest'anno io ed il mio amico Paul correremo la 10 e la mezza maratona di Padova a sostegno del progetto The GROhw per creare nuovi tessuti cardiaci. L'iniziativa l'ho conosciuta grazie all'Associazione Un Cuore Un Mondo Padova Onlus, che conosco e sostengo da quando mia figlia all' "età" di 9 giorni è stata operata di trasposizione delle grosse arterie presso l'ospedale...

  • 11
    donazioni
    € 386
    raccolti

    Corriamo per The GROhW project

    di Massimo Padalino

    Mi chiamo Massimo e sono un medico presso la Cardiochirurgia Pediatrica di Padova. Lavoro da anni con tutti i miei colleghi per curare i bambini cardiopatici. Ce ne sono tanti, sempre troppi, che hanno bisogno di noi. Con la ricerca possiamo aiutarli ancora di più. Con il progetto GROhW vogliamo creare nuovi tessuti cardiaci per riparare questi cuori matti una volta per tutte. Per questo alla...

Un progetto di

Vuoi fare di più?

Loading…
X

ATTENZIONE