Run for IOV: donne contro tumore al seno

Evento: New York Marathon 2016

Raccolto € 22.223

279

CE L'ABBIAMO FATTA 

TUTTA LA SQUADRA RUN FOR IOV HA TAGLIATO IL TRAGUARDO DELLA NEW YORK CITY MARATHON!!!!

GRAZIE DI CUORE A TUTTI COLORO CHE CI HANNO SOSTENUTO IN QUESTO  ANNO L'AVVENTURA NEW YORK CITY MARATHON 2016 SI É CONCLUSA MA LA MARATONA CONTRO IL TUMORE AL SENO NON SI FERMA LA RICERCA CONTINUA E HA BISOGNO DEL NOSTRO/VOSTRO SOSTEGNO

RUN FOR IOV QUINDI VI DÀ APPUNTAMENTO SULLA RETE DEL DONO E SUI SOCIAL PER LA PROSSIMA AVVENTURA SIAMO SICURI CHE SARETE ANCORA AL NOSTRO FIANCO !!!

 

 RUN FOR IOV- MARATONA DI NEW YORK

Donne in corsa contro il tumore al seno

12 donne, colpite da tumore al seno e 3 medci della Breast Unit dell'Istituto Oncologico Veneto, insieme per  un'altra grande sfida: correre la Maratona di New York e raccogliere fondi per la ricerca sul cancro al seno.

Il progetto nasce su iniziativa di  Sandra Callegarin, una paziente dell'Istituto Oncologico Veneto alla quale viene diagnosticato un tumore al seno il 19 giugno del 2014. Sandra si sottopone a due interventi chirurgici per la rimozione del tumore e a 6 cicli di chemioterapia. 

In tutte le tappe del percorso di cura la corsa aiuta molto Sandra anche dal punto di vista psicologico; scopre che porsi un obiettivo e riuscire a superarlo nella corsa, la aiuta ad affrontare e superare anche tutte le tappe dell’altra maratona, quella contro la malattia. Per questo si ripromette, insieme alla sfida di vincere il cancro, di affrontare un’altra sfida: costituisce con il marito la Onlus Run Your Life Again – RYLA e con lui decide di attivarsi per trovare almeno 10 donne colpite dal tumore al seno e una rappresentanza del personale medico/infermieristico dell’Istituto Oncologico Veneto IOV che le ha seguite, che vogliano correre con lei il 6 novembre 2016 la maratona di New York in nome e per l’Istituto Oncologico Veneto.  

Lo scopo è quello di raccogliere fondi per la ricerca sul cancro al seno,  sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce per combattere il cancro, ma anche quello di dimostrare che non solo di tumore al seno si guarisce, ma che è anche possibile, una volta concluse le terapie, riprendere a correre la propria vita e addirittura correre la più ambita maratona del mondo!!

Il team IOV è composto da 12 donne che hanno sconfitto il cancro al seno - Susanna, 30 anni Martina, 38 anni Paola, 63 anni Ornella, 53 anni Monica, 33 anni Alessandra, 34 anni  Sabrina 44 anni Patrizia 43 anni Alberta 49 anni Daniela 50 anni Caroline, (riserva) 49 anni Donatella (riserva) 53 anni,  3 medici dello IOV - dott.ssa Silvia Michieletto, dott.ssa Tania Saibene, chirurghi oncologi della Breast Unit dello IOV e dott.ssa Stefania Zovato (riserva), endocrinologa U.O. Tumori Ereditari e Sandra la promotrice 47 anni.  Insieme affronteranno un anno di duro allenamento, in vista della maratona di New York 2016. Il coinvolgimento del personale medico dello IOV è stato fortemente voluto da Sandra, per simboleggiare la vicinanza dello IOV non solo nel percorso di guarigione, ma anche in tutte le sfide a venire: “Una squadra contro la malattia, una squadra per correre la maratona”

Nessuna delle partecipanti è una sportiva professionista, nè ha pregresse esperienze di maratone, sono tutte donne  straordinarie e "comuni” che, con la stessa tenacia con cui hanno combattuto il tumore al seno, hanno deciso di portare a New York il nome dello IOV. La squadra sarà allenata, a titolo completamente gratuito, dall’associazione sportiva Spak4 che ha previsto un fitto programma di esercitazioni, inclusa la partecipazione a gare non competitive di 5, 10, 21 km, al duplice scopo di preparare le runners e contribuire a parlare di prevenzione del cancro al seno e ricerca oncologica.

Per tutta la durata dell’allenamento, fino alla Maratona e successivamente per un periodo prestabilito, la squadra sarà oggetto di studio a cura della dott.sa Samantha Serpentini, psiconcologa facente capo all’UO Oncologia Medica 2 e alla Breast Unit dello IOV, che a tal fine si allenerà e correrà con la squadra fino a New York, del dott. Luca Campana chirurgo Oncologo dell’U.O. Chirurgia Oncologica dello e del dott.Andrea Gasperetti medico sportivo dell’UOC Medicina dello Sport e dell’Esercizio.

AIUTATECI A REALIZZARE IL SOGNO E A LANCIARE UN MESSAGGIO DI SPERANZA SOSTENENDO L'ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO IOV E LA RICERCA CONTRO IL CANCRO AL SENO

DOPO IL CANCRO SI PUO' RICOMINCIARE A CORRERE - A CORRERE LA PROPRIA VITA!

Ordina per:
  • € 102

    anna luisa zanettin - 21 Dicembre 2016
  • € 102

    Franca e Barbara - 27 Ottobre 2016

    Pazienti IOV - madre e figlia - noi sareno a S.Vendemiano il 20 novembre, ma correremo con voi ogni passo.

  • € 300

    CREUSO CATHIA - 24 Ottobre 2016

    Un piccolo aiuto per una grande causa. Cathia

  • € 153

    Fra - 14 Ottobre 2016

    Con voi.... fino al traguardo!!! ❤️

  • € 51

    Maria Grazia Grossa - 4 Ottobre 2016

Pagine

Ordina per:
  • 29
    donazioni
    € 1.702
    raccolti

    Crederci sempre, arrendersi mai!

    di Sabrina Rizzo

    La mia storia inizia a metà settembre del 2005 quando mi accorgo di qualcosa di strano al seno e subito penso “non può essere …..non può essere” e mi chiedo “perché in un momento così magico sia dal punto di vista privato che professionale  la mia stessa vita mi fa uno SGAMBETTO???” e mi dico “NO!!! Non può essere così…” Ed invece il 10 ottobre ne ho la conferma… TUMORE!! E lì… a quel punto… mi...

  • 6
    donazioni
    € 1.449
    raccolti

    Corro per la Vita

    di Patrizia Sassaro

    Ciao sono Patrizia, nel 2009 a 36 anni la mia vita è cambiata in modo radicale e definitivo, quello che non sapevo è che sarebbe cambiata in meglio. Il 14 giugno 2009 ho scoperto di avere un tumore e, se questo non fosse stato abbastanza, successive indagini hanno confermato la presenza di 4 tumori maligni di cui 1 nei linfonodi ed in metastasi. Il mondo... il MIO mondo si è fermato, ho vissuto...

  • 8
    donazioni
    € 1.261
    raccolti

    Lancia il cuore oltre le gambe

    di Donatella Berardone

    Mi chiamo Donatella. Ho 53 anni. Ho scoperto il tumore al seno anche grazie alla mia perseveranza nell'eseguire controlli. Sono stata sottoposta a mastectomia nel maggio 2014. Con l'amore del mio compagno, dei miei figli, mamma, fratello, parenti, amici, colleghi, medici e chiunque mi è stato vicino in questo doloroso percorso, mi sono sentita importante e pronta a lottare. Terminato il ciclo di...

Un progetto di

Vuoi fare di più?

Loading…
X

ATTENZIONE