Image
Image

Swim for Parkinson 2024

Loading...

Martedì 16 luglio 2024 un gruppo di persone con Parkinson, insieme ai propri familiari e ai neurologi che li hanno in cura sfideranno la malattia attraversando a nuoto lo Stretto di Messina: Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus promuove la Swim for Parkinson per sensibilizzare i cittadini e sostenere i progetti dedicati alle persone con questa malattia.


La traversata dello Stretto (quasi 4.000 metri separano Capo Peloro da Cannitello) rappresenta per le persone con il Parkinson un’impresa non solo fisica ma anche di grande coraggio: un’occasione per mettersi alla prova e dimostrare che i limiti imposti dalla patologia possono essere superati insieme, bracciata dopo bracciata. Il sostegno attraverso la tua donazione sarà per i 30 impavidi nuotatori provenienti da tutta Italia (e qualcuno anche dall’estero) uno sprone e un plauso alla loro impresa.


Il Parkinson è un disturbo neurologico causato dalla progressiva morte dei neuroni situati nella zona del cervello che controlla i movimenti: in Italia colpisce oltre 300.000 persone (è la seconda malattia neurodegenerativa più diffusa, dopo l’Alzheimer).Numerosi studi scientifici dimostrano i benefici dell’attività fisica nel rallentare la progressione della malattia e nel migliorare il benessere emotivo: attività sportive come la Swim for Parkinson, inoltre, contribuiscono a creare legami, favorendo un senso di appartenenza e sostegno reciproco, in particolare tra la persona con il Parkinson e il proprio medico.


La Swim for Parkinson raccoglie fondi in favore delle diverse realtà che sul territorio offrono assistenza e servizi dedicati a coloro che ne sono affetti: la tua donazione sarà un sostegno concreto per le persone con Parkinson e le loro famiglie.


“La malattia di Parkinson non colpisce solo il singolo individuo ma anche l’intero nucleo familiare, causando gravi ricadute sociali e nei rapporti personali, poiché non si limita ai soli sintomi motori, ma coinvolge molteplici aspetti della vita, anche di relazione. Un maggiore supporto ai pazienti e alle loro famiglie è quindi essenziale per affrontare al meglio questa patologia. Per questo è importante poter contare su risorse e assistenza che migliorino la qualità di vita di chi è affetto dal Parkinson e dei loro cari.”

Michele Tinazzi, presidente di Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus

Vuoi fare di più?

Raccogli fondi anche tu.
Diventa personal fundraiser!
scopri di più
VisaMastercardAmericanExpressPostepayPaypalStripeSatispay

Seguici su

mano