Image

La Fabiglia per il CUAMM

Loading...

La Fabiglia per Medici con l’Africa CUAMM


CI siamo sempre ritenuti una famiglia, con la passione per la musica, anzi una Fabiglia. E cosa c’è di più bello del momento in cui questa famiglia diventa più numerosa? Tanto più che, come dice qualcuno a noi molto caro: "Chi viene alla luce ILLUMINA". 



Acquistiamo insieme 4 monitor per il tracciamento dei parametri vitali del paziente



La nostra raccolta si inserisce nell'ambito di un progetto sviluppato presso il Princess Christian Maternity Hospital (PCMH), il principale Ospedale materno-infantile della capitale, Freetown ed è inteso proprio a garantire migliori condizioni per assicurare un’assistenza clinica di qualità per le mamme e i loro neonati che si rivolgono all’Ospedale.


Medici con l’Africa Cuamm (https://www.mediciconlafrica.org/) ha avviato con la struttura sin dal 2016 una collaborazione diretta e proficua, attivata su richiesta diretta del Ministero della Sanità della Sierra Leone, in virtù del grande supporto offerto dall’organismo al sistema sanitario del paese durante l’emergenza sanitaria dettata dall’epidemia di Ebola virus tra il 2014 e il 2016. 


L’ospedale PCMH è situato nel centro della capitale, Freetown, e la sua collocazione lo mette al servizio di un bacino d’utenza superiore a 1 milione di persone. Il PCMH inoltre è l’unica struttura sanitaria del distretto di Western Area in grado di offrire in modo continuativo i servizi di assistenza per le emergenze ostetriche.

 


Da circa un anno Medici con l’Africa Cuamm, in accordo con la direzione dell’ospedale e con le autorità sanitarie locali sta supportando la ristrutturazione e l’ampliamento del Pronto Soccorso (ER) della struttura. L'obiettivo è quello di rafforzare le capacità del PCMH di gestire efficacemente le emergenze: ristrutturando le stanze dedicate all’Emergenza e all’area Triage, spostando la Farmacia e realizzandone una nuova con la relativa area di attesa degli utenti, ristrutturando l’OPD (l’ambulatorio che tratta i pazienti esterni, non ricoverati) e gli spazi dedicati allo staff in servizio. Tutte queste modifiche e sono state studiate e vengono ora implementate per arrivare ad un potenziamento complessivo dei servizi di emergenza.


Una volta completati i lavori però il compito di Medici con l’Africa Cuamm non sarà ancora terminato, perché si renderà necessario attrezzare con nuove apparecchiature medicali ed equipaggiamenti adeguati i rinnovati servizi di pronto soccorso ed emergenza. 


In collaborazione con la direzione dell’ospedale, con il personale operativo in loco e con le autorità sanitarie locali si è elaborata una lista con le attrezzature minime necessarie, tra quelle che in un Pronto Soccorso non possono e non devono mancare vi sono apparecchiature come i monitor paziente multi-parametro per tracciamento dei parametri vitali della persona ricoverata in condizioni critiche.


Al rinnovato Pronto Soccorso del PCMH saranno necessarie almeno n. 4 nuovi monitor per tracciamento dei parametri vitali del paziente del costo di 1.250 euro ciascuno.


Il monitor per il tracciamento dei parametri vitali del paziente rappresenta per gli operatori un alleato estremamente utile e prezioso nel monitoraggio clinico del paziente e assume un’importanza cruciale quando arriva il momento di prendere delle decisioni.


Vogliamo essere anche noi alleati di Medici con l’Africa Cuamm, che già sono parte integrante della nostra Fabiglia. E se è vero che siamo tanti, è ancora più vero che “tutti insieme siamo tanti”, e che questo è il nostro piccolo modo di far crescere la nostra Fabiglia, anche se a distanza.

Take a step forward

Start your fundraising.
Become a personal fundraiser!
How it works