A fundraising campaign by
Marilì
Siamo stelle sulla terra.
Siamo stelle sulla terra.

  Non siamo mai pronti ad accettare una notizia che ci sconvolge, specie le notizie che come un pugno ti mettono ko; poi, però, c'è sempre qualcosa nella vita che ci permette di scoprire di essere più forti di quanto possiamo credere. Il 5 marzo del 2009, giorno del mio 39º compleanno scopro di avere un nodulo al seno, eseguo la mammografia e la biopsia. Dopo 15 giorni l'esito: carcinoma duttale infiltrante-triplo negativo. Così il 2 aprile 2009 presso il CRO di Aviano inizio il mio primo ciclo di chemioterapia, ne seguirono altri sette, poi l’intervento chirurgico e altri 3 cicli di chemio. Successivamente eseguo il test genetico a cui risulterò positiva; da lì altri 2 interventi chirurgici poi l’ultimo, per le protesi definitive. Oggi non so dirvi se sono più forte di prima, ma sicuramente sono cambiate le mie priorità, il mio modo di pensare e di vivere la vita. Oggi non voglio perdere nulla di quello che la vita mi dona, anche se la vita stessa è un dono. E siamo noi che dobbiamo r

  Non siamo mai pronti ad accettare una notizia che ci sconvolge, specie le notizie che come un pugno ti mettono ko; poi, però, c'è sempre qualcosa nella vita che ci permette di scoprire di essere più forti di quanto possiamo credere. Il 5 marzo del 2009, giorno del mio 39º compleanno scopro di avere un nodulo al seno, eseguo la mammografia e la biopsia. Dopo 15 giorni l'esito: carcinoma duttale infiltrante-triplo negativo. Così il 2 aprile 2009 presso il CRO di Aviano inizio il mio primo ciclo di chemioterapia, ne seguirono altri sette, poi l’intervento chirurgico e altri 3 cicli di chemio. Successivamente eseguo il test genetico a cui risulterò positiva; da lì altri 2 interventi chirurgici poi l’ultimo, per le protesi definitive. Oggi non so dirvi se sono più forte di prima, ma sicuramente sono cambiate le mie priorità, il mio modo di pensare e di vivere la vita. Oggi non voglio perdere nulla di quello che la vita mi dona, anche se la vita stessa è un dono. E siamo noi che dobbiamo renderla unica e impreziosirla con esperienze irripetibili. Dal momento della scoperta di quel tumore ho impreziosito la mia vita con nuovi interessi, soprattutto sportivi: sono diventata istruttrice di Fitwalking, ho cominciato a dedicarmi alla corsa, alla bici e ai cammini ponendomi obiettivi sempre nuovi. Tra questi anche quello di partecipare alla selezione per il progetto “PINK IS GOOD” per condividere la passione per la corsa e aiutare la raccolta fondi a sostegno della ricerca. Per raggiungere il mio obiettivo mi servirà  il vostro aiuto perché credo che ognuno di noi, anche nel piccolo, possa essere dono per tanti, diventando insieme strumento di valorizzazione per la ricerca. GRAZIE Marilì

    € 16

    Anonimo

    24 March 2019

Take a step forward
Become a personal fundraiser
Want to do more? Start your fundraising

Raised

€ 286

from11 Donors

Closed

Loading…
X

ATTENZIONE