Stop al Covid, non alle cure
Stop al Covid, non alle cure

STOP AL COVID, NON ALLE CURE. E' l’impegno preso da ognuno dei 750 dipendenti che lavorano al Lacor, il maggiore ospedale non profit dell’Africa Equatoriale.
Nel reparto di isolamento per i malati Covid e nell’Unità di terapia intensiva Covid del Lacor, medici e infermieri lavorano senza sosta.
Come Janet, giovane e coraggiosa infermiera che si è offerta volontaria per far parte del personale del reparto Covid e si dedica ai suoi pazienti anche 16 ore di fila.
Ma Janet ha bisogno di proteggersi e, negli altri reparti, assistenza e cure non possono fermarsi.

Oggi il Lacor, che accoglie 250 mila pazienti l’anno, sta affrontando l’emergenza Covid, ma anche l’aumento di casi sempre più gravi di altre malattie: le malattie della povertà che affliggono la popolazione locale.

Ecco perché la Fondazione Corti, nata oltre 25 anni fa per sostenere il Lacor, ha lanciato la campagna
STOP AL COVID, NON ALLE CURE.

Quanto raccolto sarà destinato a:
- assicurare i dispositivi di protezione individuale

STOP AL COVID, NON ALLE CURE. E' l’impegno preso da ognuno dei 750 dipendenti che lavorano al Lacor, il maggiore ospedale non profit dell’Africa Equatoriale.
Nel reparto di isolamento per i malati Covid e nell’Unità di terapia intensiva Covid del Lacor, medici e infermieri lavorano senza sosta.
Come Janet, giovane e coraggiosa infermiera che si è offerta volontaria per far parte del personale del reparto Covid e si dedica ai suoi pazienti anche 16 ore di fila.
Ma Janet ha bisogno di proteggersi e, negli altri reparti, assistenza e cure non possono fermarsi.

Oggi il Lacor, che accoglie 250 mila pazienti l’anno, sta affrontando l’emergenza Covid, ma anche l’aumento di casi sempre più gravi di altre malattie: le malattie della povertà che affliggono la popolazione locale.

Ecco perché la Fondazione Corti, nata oltre 25 anni fa per sostenere il Lacor, ha lanciato la campagna
STOP AL COVID, NON ALLE CURE.

Quanto raccolto sarà destinato a:
- assicurare i dispositivi di protezione individuale (DPI) al personale sanitario, agli operatori coinvolti nella gestione dell’emergenza, al personale addetto alle pulizie
- mantenere in attività l’impianto di produzione e distribuzione di ossigeno, unico in Nord Uganda, e assicurarne il buon funzionamento
- sostenere l’impegno di formazione degli operatori e di educazione sanitaria nelle comunità

Il Lacor non si ferma. Proteggiamo Janet e tutti gli operatori del Lacor.
Assicuriamo i fondi per continuare ad accogliere e curare i più fragili.

Diciamo insieme: STOP AL COVID, NON ALLE CURE.

Take a step forward
Become a personal fundraiser
€ 2.209 raised of € 3 000

Natale solidale 2020

by Massimo Mapelli

Cari amici,quest’anno purtroppo non sarà possibile festeggiare tutti insieme il Natale e raccogliere fondi per il Lacor Hospital a Gulu, Nord Uganda. Per noi è una grossa mancanza che si va aggiungere a una lunga fila di privazioni che questo 2020 ci ha insegnato ad accettare. Immaginarsi (o ...

Read more
€ 760 raised of € 700

Una testimonianza che diventa dono

by Noemi e Jessica

Poco più di un anno fa frequentavamo i reparti del Lacor Hospital in Uganda come studentesse di medicina. In quei giorni così intensi abbiamo visto pazienti arrivare da molto lontano, lì, dove le cure sono disponibili per tutti, anche per i più poveri. Con l’arrivo del Covid-19, sono m...

Read more
€ 656 raised of € 500

Non solo pandemia

by Valentina Mozzi

Cari amici e colleghi, nel giorno del mio compleanno ho ricevuto una notizia dolorosa dall'Uganda, ci la lasciati un missionario comboniano che ha dato la vita ai più fragili tra i poveri. Che la terra ti sia lieve, Brother Elio.   Aiutatemi a sostenere il personale del Lacor, contrib...

Read more

Natale solidale 2020

Massimo Mapelli
€ 2.209 raised of € 3 000.00

Una testimonianza che diventa dono

Noemi e Jessica
€ 760 raised of € 700.00

Non solo pandemia

Valentina Mozzi
€ 656 raised of € 500.00

tutti insieme per sostenere il Lacor

Tiziana Cavecchia
€ 133 raised of € 700.00

UN AIUTO AL LACOR HOSPITAL

federico gatti
€ 47 raised of € 1 000.00
AVANTI
INDIETRO
    € 150

    RINO RINALDO MEDICI

    5 January 2021

    "grazie per quello che fate"
    € 51

    anonimo

    31 December 2020

    € 21

    Natalia Milan

    29 December 2020

    € 31

    Riva Carla

    24 December 2020

    € 25

    Alberto Maria Zanolini

    21 December 2020

    "A Brother Elio, Dominique Corti, Brother Carlo, Sister Rose e a tutte le persone che lavorano ogni giorno al Lacor Hospital. "

Raised

€ 8.073

Donors

114
Closed
Want to do more? Start your fundraising

Raised

€ 8.073

from114 Donors

Closed

Loading…
X

ATTENZIONE