HELP BEREHOVO

Sostegno ad una scuola ucraina

Questo fundraising vuole essere un sostegno concreto al “Gymnasium of Berehovo”, nell'omonima cittadina in Ucraina.
Nell'istituto mancano gli strumenti minimi per garantire una didattica inclusiva. Intendiamo acquistare i materiali utili e necessari a migliorare l'esperienza scolastica.
Con una piccola donazione si può fare tanto.

Mi chiamo Giulia ed insegno inglese a bambini, ragazzi e adulti.
Dal 2017 collaboro attivamente con "Università Popolare Biellese" dove tengo corsi di lingua per diverse fasce d'età e tematiche.

Nell'estate 2019 ho trascorso 22 giorni in Ucraina come volontaria per dare supporto nell'insegnamento della lingua inglese a scuola. Ho risposto ad un appello lanciato da “Go Camp”, un'associazione ucraina che si occupa di abbattere le barriere linguistiche che ancora oggi intrappolano il Paese. "Go Camp" cercava volontari che sapessero parlare inglese, francese e tedesco. Sono stata destinata al “Gymnasium of Berehovo” nell'omonima cittadina, al confine con l'Ungheria.

Questa scuola fu costruita dagli austriaci ad inizio '900 e chiusa pochi anni dopo quando l'area venne assoggettata all'Unione Sovietica. Nonostante una prima riapertura subito dopo la seconda guerra mondiale, fu solo nel 1995 che il "Gymnasium" riprese la sua attività originale. Ad oggi conta 300 studenti di età compresa tra i 10 ed i 17 anni per un totale complessivo di 13 classi. Gli interventi di miglioria dell'edificio e delle aule apportati nel tempo sia dal governo ucraino sia dalle autorità locali, non sono stati sufficienti ad ammodernare la scuola che è priva delle strumentazioni di cui dovrebbero essere dotati gli istituti preposti alla formazione delle future generazioni. Al di là delle carenti condizioni igieniche dei bagni e della mensa scolastica, le aule necessitano di materiale che possa essere di ausilio alle attività scolastiche curricolari.

Rientrata in Italia ho raccontato la mia esperienza ai colleghi di "UPB" ed è subito nato il desiderio di impegnarci in una raccolta fondi che sostenga concretamente il "Gymnasium”. L’obbiettivo del nostro fundraising è mirato all'acquisto di beni che consentano la realizzazione di piccoli laboratori, nonché un miglioramento della qualità di stampa del materiale che i ragazzi ricevono in dotazione durante le lezioni. Questo tipo di intervento, può fare la differenza soprattutto nelle classi con bambini con DSA o BES che, in tali condizioni, risultano svantaggiati. Lezioni interattive, invece, coinvolgerenno gli studenti in maniera più efficace aumentandone la motivazione allo studio. Il “Gymnasium of Berehovo” è il diretto beneficiario della raccolta fondi e gli studenti della scuola così come l'intero corpo docenti, beneficeranno del supporto dato poiché avranno la possibilità di studiare ed insegnare in un contesto innovativo rispetto agli standard obsoleti in cui ancora versa l'Ucraina.

 

Support to a Ukrainian school

This fundraiser aims to be of support to the "Gymnasium of Berehovo", in the same-named Ukrainian small town.
The school lacks the basic tools to ensure inclusive teaching. Our objective is to buy useful key tools in order to improve the educational experience.
With a small donation we can be of great help.

My name is Giulia and I teach English to children, teenagers and adults.
Since 2017 I've been working with the “Università Popolare Biellese”, where I hold classes for different ages and on different topics.

In the summer of 2019 I spent 22 days in the Ukraine as a volunteer to be of help in teaching English at school. I replied to the call of “Go Camp”, a Ukrainian association that aims to demolish the linguistic barriers which still nowadays entrap the Country. “Go Camp” was looking for English, French and German speaking volunteers. I was sent to the “Gymnasium of Berehovo”, in the same-named small town close to the Hungarian border.

This school was built by the Austrians in the early 1900s and closed shortly afterwards when the area became subject to the “Soviet Union”. Despite a first reopening right after WWII, only in 1995 did the “Gymnasium” resume is original activity.Today it hosts 300 students aged between 10 and 17 for a total of 13 classes. Improvements to the school building and classrooms introduced over the years by both the Ukrainian government and the local authorities, haven't been enough to modernize the school which lacks the tools needed by institutes responsible for educating the future generations. Regardless of the poor hygienic conditions in both the toilets and the kitchen, the classrooms are in need of tools that can be of help during curricular activities.

Back in Italy, I told my “UPB” colleagues about my experience, which gave immediate birth to the desire to start a fundraiser which would give concrete support to the “Gymnasium”. The goal of our fundraiser is to buy items that allow the creation of small labs and that also lead to an improvement of the quality of printed material students are provided with during classes. This kind of intervention can make the difference especially in those classes with Special Needs Students, who at the moment are penalized. Interactive lessons, instead, will involve the students more effectively, thus enhancing their motivation to study. The “Gymnasium of Berehovo” is the direct beneficiary of this fundraiser and its students, as well as its teachers, will benefit from the given support as they will have a chance to study and teach in an innovated environment compared to the outdated standard in which the Ukraine still finds itself.

AVANTI
INDIETRO
    € 16

    anonimo

    30 Gennaio 2020

    € 25

    Giuliano Papero

    29 Gennaio 2020

    € 1000

    CENTRO MISSIONARIO DIOCESANO BIELLA

    29 Gennaio 2020

    € 31

    Mariella Scanziani

    27 Gennaio 2020

    "Grazie "
    € 11

    Pidello Valentina

    23 Gennaio 2020

Raccolto

€ 3.218

Il tuo obiettivo € 3.000

DONATORI

50
Chiuso

Un progetto di



Loading…
X

ATTENZIONE